A distanza di 5 mesi dal lancio a Firenze, il servizio car2go registra numeri molto buoni e rinforza così la scia di successi che l’auto condivisa di Daimler sta ottenendo in tutte le città d’Italia in cui è al momento presente.

Il car sharing a flusso libero di car2go ha totalizzato nel capoluogo toscano circa 10.000 iscritti, i quali hanno effettuato quasi 100.000 noleggi dimostrando di apprezzare la flessibilità della formula messa in campo dall’operatore tedesco.

Car2go, che ha esordito a maggio a Firenze, mette a disposizione del pubblico 200 smart fortwo dai consumi ridotti e dalle emissioni che non superano i 98 grammi di CO2 per chilometro. Secondo Thomas Beermaann, CEO di car2go Europe GmbH:

Firenze è famosa per la sua storia e la sua ricchezza artistica ed ora è diventata anche un caso di successo nella storia di car2go. La continua crescita di car2go in Italia ci dimostra come il nostro modello di business stia diventando sempre più popolare.

I veicoli di car2go sono diventati oggi parte integrante del magnifico paesaggio urbano del capoluogo toscano e sono perfettamente complementari al sistema di trasporto pubblico cittadino.

Oltre ai vantaggi di poter disporre di una vettura per la città senza particolari vincoli e per 24 ore al giorno 7 giorni su 7, car2go ha di recente ottenuto l’accesso alla ZTL di Firenze, ampliando così i vantaggi che gli iscritti potevano già sfruttare nei 50 chilometri quadrati corrispondenti all’area coperta dal servizio.

Car2go sottolinea inoltre che tutti gli utenti hanno la possibilità di parcheggiare gratis la vettura anche sulle strisce blu o su quelle bianche una volta arrivati a destinazione, mentre rimane l’unico limite di non poter accedere alle corsie preferenziali, che rimangono così appannaggio di autobus, taxi e altri mezzi di pubblica utilità.

13 ottobre 2014
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento