I cittadini milanesi che vogliono utilizzare i servizi di car sharing per spostarsi dal prossimo 15 giugno avranno ulteriori opzioni a disposizione. A Milano sta per debuttare Share’nGo, un nuovo sistema per la condivisione delle auto a flusso libero e prezzo variabile gestito dall’operatore CS Group.

La società livornese è il settimo operatore di car sharing presente nel capoluogo lombardo. L’azienda mira a conquistare donne, studenti e anziani, fasce di popolazione che non usano molto l’auto condivisa.

La flotta di Share ‘nGo sarà composta inizialmente da 100 ZD1, quadricicli pesanti biposto prodotti dalla cinese Xin Da Yang Electric Vehicle,s ma ideati da due italiani. La ZD1, dotata di batteria agli ioni di litio, luci LED e navigatore satellitare ha un’autonomia di 120 km e può raggiungere una velocità massima di 80 km/h. Le auto potranno essere guidate dai maggiorenni che hanno conseguito la patente B1 da almeno 12 mesi.

L’ingresso all’area C per le ZD1 sarà libero e gratuito, così come il parcheggio sulle strisce blu e gialle. I clienti non saranno obbligati a riconsegnare l’auto noleggiata presso le colonnine. Il gestore ritirerà dalla mappa dei veicoli disponibili per il noleggio le auto con un’autonomia residua troppo scarsa, provvedendo a ricaricarle e a rimetterle a disposizione.

La novità più importante del nuovo servizio di car sharing è la presenza di una tariffa personalizzata, basata sulle abitudini di guida, sui chilometri complessivi percorsi e sugli spostamenti più frequenti del cliente. Per usufruirne basterà compilare un questionario sul portale equomobili.it, necessario a tracciare un profilo dell’utente. Maggiore sarà l’utilizzo dell’auto elettrica condivisa, minore sarà il costo sostenuto dal cliente. La tariffa personalizzata resterà in vigore per un anno. Ovviamente, l’azienda verificherà l’attendibilità delle risposte dei clienti.

Oltre alla tariffa variabile, che può scendere a 0,10 centesimi al minuto in caso di un utilizzo frequente del car sharing, sarà presente una tariffa fissa di 0,28 euro al minuto. Il cliente potrà utilizzare l’auto condivisa senza limiti di chilometri. Un’altra novità, che piacerà alle donne milanesi è la possibilità di utilizzare gratuitamente le auto condivise di notte, dall’una alle sei del mattino.

Per incoraggiare i milanesi a utilizzare il servizio, fruibile tramite un’applicazione, i primi 500 minuti di guida saranno gratuiti, a seguito del pagamento della quota di iscrizione di 10 euro necessaria per ottenere la Share’nGo Card. Saranno inoltre previsti dei premi per chi si libera del mezzo privato, per i gruppi di acquisto e per i cittadini che svolgono lavori di pubblica utilità.

L’assessore alla mobilità Pierfrancesco Maran ha accolto con entusiasmo l’arrivo delle Equomobili a Milano, come sono state ribattezzate le ZD1:

Milano raggiunge un nuovo primato europeo in tema di mobilità condivisa. Per la prima volta infatti i mezzi elettrici offrono un car sharing “one way” puro, non prevedendo più l’obbligo di essere riportati alle colonnine di ricarica e personalizzando il prezzo del servizio.

Dopo il debutto a Milano, Share’nGo nel 2016 si prepara a sbarcare anche a Firenze, Modena e Pisa.

20 maggio 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento