Piccola e fragile come un fiore, la capretta Daisy ha trascorso con difficoltà la prima parte della sua vita, come animale da produzione. La quadrupede, destinata alla macellazione e all’industria della carne, era avviata verso una morte definitiva. Non solo: prima di questa fine brutale, era anche stata vittima di un attacco cruento da parte di un gruppo di corvi. Una situazione generale deprimente che l’aveva resa sola, triste e cieca. Impossibilitata a visualizzare i membri del suo branco e della sua famiglia Daisy si rannicchiava sul prato, raggomitolandosi e coccolandosi da sola. Un gesto triste e commovente, che ha toccato nel profondo anche i suoi proprietari. Perciò, con un atto di pietà finale, è stata affidata alle cure del Farm Animal Rescue & Rehoming Movement (FARRM), un santuario per animali ad Alberta, in Canada.

All’arrivo presso la struttura l’animale è apparso un po’ malandato, ricoperto da parassiti, pidocchi e affetto da diarrea. Ma dopo pochi giorni di permanenza la piccola ha ripreso forza ed energia, imparando a brucare l’erba nonostante alcune ferite alla lingua.

=> Scopri la capra come animale domestico


Un miglioramento molto importante che ha investito anche la sfera emotiva: Daisy si è rivelata allegra e desiderosa di saltellare per i prati del rifugio. I momenti di sconforto sono purtroppo sempre presenti, ma lo staff sta lavorando con attenzione perché Daisy recuperi completamente. Le cure mediche non mancano, neppure coccole e massaggi per migliorare la condizione fisica.

=> Scopri perché le capre sono intelligenti


La piccola ha avuto modo di socializzare anche con gli altri ospiti trovando nell’agnellino Merlin un punto di riferimento, e un sostegno per i suoi ricordi dolorosi. L’agnellino, cieco anche lui, ama accoccolarsi accanto a lei, così da proteggersi a vicenda. Una condizione nuova e positiva per i due esemplari che, insieme, riusciranno a lasciarsi alle spalle un passato sconfortante.

23 giugno 2017
Fonte:
I vostri commenti
simonetta, venerdì 23 giugno 2017 alle19:55 ha scritto: rispondi »

amo queste bestiole

Lascia un commento