Non si può dire che le capre non siano degli animali particolarmente atletici: si tratti di una parete rocciosa, oppure di un area ricca di rovi, nulla sembra spaventarle dal trovare gustosi ciuffi d’erba da masticare. E sebbene in passato si sia ritenuto che il ruolo delle capre fosse distruttivo, poiché particolarmente fameliche, oggi invece vi è un’inversione di tendenza: non solo aiutano a ripulire aree dalla vegetazione troppo invasiva, ma contribuiscono con la loro alimentazione alla crescita di nuovi alberi. È quanto emerge da una ricerca su alcune capre spagnole e marocchine, dette scalatrici per la loro tendenza ad arrampicarsi sulle chiome degli alberi.

Uno studio condotto in Spagna, e pubblicato su Frontiers in Ecology and the Environment, svela come queste capre siano essenziali per garantire la biodiversità, poiché possono incentivare la crescita di alberi a distanza dai loro luoghi d’origine. La curiosità è nata dall’analisi delle piante d’argan, i cui semi difficilmente possono essere trasportati dal vento, date le dimensioni rilevanti. Allo stesso modo, però, questi esemplari risultano anche decisamente delicati e, data la loro struttura, difficilmente potrebbero sopravvivere integri al passaggio nell’intestino. I ricercatori, di conseguenza, si sono chiesti se le capre non giocassero un ruolo fondamentale per la diffusione della pianta.

=> Scopri le capre come giardinieri


In Marocco e in Spagna diverse specie di capra – così come di altri erbivori, quali il Cervus elaphus – spesso e volentieri si nutrono con i prodotti della pianta d’argan, di cui sono decisamente golose. Troppo grandi per essere espulsi dall’intestino, i ricercatori hanno quindi ipotizzato le capre potessero rigurgitarli durante la ruminazione, per poi sputarli sul terreno. A quanto sembra, una simile operazione permetterebbe alla pianta di diffondersi abbastanza rapidamente sul territorio, trovando spazio anche lontano dai luoghi d’origine: si tratta di una vera e propria simbiosi tra regno vegetale e mondo animale.

=> Scopri le capre come animali domestici


Non è però tutto, poiché i ricercatori ritengono che questo singolare comportamento degli erbivori, uniti alla facilità di diffusione, possa essere fondamentale anche per altre specie vegetali e, per questo, verranno in futuro condotte nuove ricerche.

5 giugno 2017
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento