A Lubiana, capitale verde d’Europa per il 2016, si è svolta in questi giorni la cerimonia di premiazione per la European Green Capital 2018 e per la European Green Leaf 2017. A vincere il primo titolo è stata la città olandese di Nimega, il secondo è andato invece a Galway (Irlanda).

I premi annunciati dalla Commissione Europea sono stati presentati da Joanna Drake, vice direttore generale della Direzione Ambiente della Commissione. Si tratta di riconoscimenti che premiano l’impegno delle amministrazioni che più ingegnosamente e con più vigore si sono spese per migliorare le condizioni di vita in ambiente urbano, in particolare riguardo ai temi ambientali, sociali e di sviluppo.

Nimega ha dimostrato di avere una visione chiara per l’organizzazione urbana, che sa puntare sull’ambiente con il giusto coinvolgimento di stakeholder e residenti. Galway sta rincorrendo una crescita green che prevede un’attenzione importante alla formazione e il sostegno alle PMI. Joanna Drake a tal proposito ha commentato:

L’essere una “green city” riguarda la salute e il benessere della gente; ruota intorno ad aria e acqua più pulite, all’accesso alle aree verdi e anche al ruolo leader delle città nell’affrontare questioni più grandi, come i cambiamenti climatici e la perdita di biodiversità.

Entrambe le città hanno prodotto presentazioni vivaci e originali, convincendo la giuria che avrebbero ispirato altre città europee, aprendo la strada verso uno sviluppo urbano sostenibile.

Le due città hanno saputo quindi imporsi come esempio da seguire per la capacità di saper vedere un futuro migliore e la determinazione nel muoversi verso il raggiungimento di questo obiettivo.

Prima di loro il titolo di European Green Capital era andato a Stoccolma (per il 2010), Amburgo (per il 2011), Vitoria-Gasteiz (2012), Nantes (2013), Copenaghen (2014), Bristol (2015), Lubiana (2016) ed Essen (2017). Il titolo di European Green Leaf invece è stato istituito nel 2015, in quell’anno a riceverlo sono state Mollèt del Valles (Spagna) e Torres Vedras (Portogallo).

27 giugno 2016
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento