Capire e gestire il dolore nei cani

Così come gli umani, anche i cani provano dolore sia fisico che psicologico. Spesso, però, non è facile per i proprietari capire quando l’amico a quattro zampe stia male, perché non sempre gli effetti sono evidenti. Tra pianti canini e umore depresso, vi sono molti indici di dolore da tenere in debita considerazione, soprattutto se il proprio cane fosse particolarmente introverso.

Quando il cane piange, è perché solitamente prova un dolore molto forte: che sia la paura oppure una ferita, rende la sua emozione immediatamente riconoscibile dal suo proprietario. Ma non sempre, soprattutto in cado di malesseri minori, il cucciolo di casa si rende così palese. Che fare, allora, per evitare che il nostro animale soffra inutilmente?

Gli esperti veterinari di PetMD hanno stilato una lista di comportamenti da tenere sempre sott’occhio, perché potenziali indici di una situazione dolorosa, o quantomeno stressante, per il cane:

  • Depressione inusuale, immobilità, scarsa voglia al gioco, poca attenzione ai richiami vocali;
  • Respiro affannoso, mugolio ingiustificato durante il sonno, scarse capacità di veglia;
  • Morsetti o leccate continue in una particolare posizione del corpo;
  • Aggressività non controllabile, attacchi a familiari, impossibilità di accarezzare il corpo;
  • Orecchie abbassate;
  • Calo dell’appetito;
  • Richiesta di attenzioni fuori norma.

Verificata la presenza di uno o più di questi sintomi, è necessario recarsi dal veterinario qualora la spiegazione al malessere del cane non possa immediatamente essere spiegata. Nel frattempo, tuttavia, possono essere messe in pratica delle contromisure per lenire parte del dolore provato, da eseguirsi sia in casa che nel tragitto verso la clinica animale:

  • Se il cane si lasciasse avvicinare, utile è praticare un lieve massaggio da capo a piedi, sempre nella stessa direzione. Non provoca la scomparsa del dolore, ma tranquillizza l’animale e ne riduce di molto lo stress;
  • Monitorare l’attività fisica è molto importante. Spesso un dolore può essere provocato da un’artrosi – evenienza non rara nei cani non più giovanissimi – o da un affanno troppo prolungato. Sintomi come quelli sopra descritti a seguito di uno sforzo, potrebbero indicare una patologia cronica;
  • Se il cane dovesse mostrare appetito, si dovrebbe comunque seguire una dieta molto leggera almeno fino all’intervento del veterinario. La maldigestione, ad esempio, può provocare senso di fame nonostante uno stomaco non in forma;
  • Se il dolore fosse causato da un recente intervento chirurgico, come la sterilizzazione, oppure da una ferita, dopo le opportune medicazioni è consigliabile adagiare il cane sul fianco su un comodo cuscino o su un materasso, coprendolo con una leggera coperta.

5 ottobre 2012
I vostri commenti
andrea, lunedì 7 agosto 2017 alle22:39 ha scritto: rispondi »

salve, io ho un labrador di tre anni splendido, non l'ho mai sentito lamentarsi così. Da un po' di tempo capita che all'improvviso allunga il collo in avanti ed inizia a piangere dal dolore, come se avesse qualcosa in bocca o in gola che ogni tanto lo fa soffrire, poi si calma e smette. Ora con il mio veterinario lo stiamo curando per una presunta tracheite, e infiammazione della laringe, con antibiotico e cortisone. La cura è ancora all'inizio, spero che a breve smetta di comportarsi così perché non posso proprio vederlo soffrire così. Cosa mi potete dire a riguardo? o suggerire?

Nina, martedì 18 luglio 2017 alle16:22 ha scritto: rispondi »

Salve da ieri sera il mio maltese di anni 15 mentre dormiva se alza comincia a piangere forte camminando all'indietro x un Po cosa può essere .grazie

Serenella, mercoledì 5 luglio 2017 alle3:38 ha scritto: rispondi »

Salve a tutti, ho un problema con il mio cane, un labrador di 4 anni, che tengo fuori in giardino. Certe sere diventa agitato e inizia a gironzolare con nervosismo, facendo il giro della casa. La notte poi a qualsiasi orario.. arriva davanti la porta e inizia a raschiare, piangere ed abbaiare. Sono veramente preoccupata perché è un evento che si presenta periodicamente, ma non so come comportarmi perché non capisco se sia dovuto ad un suo malessere oppure se voglia attirare l'attenzione per un qualche altro motivo (!!??) Non so se possa essere collegato.. il cane è cresciuto in appartamento e solo da un anno ha cambiato habitat.

elisa mussoni , venerdì 9 giugno 2017 alle9:08 ha scritto: rispondi »

anche il mio barboncino piange quando vado via gli ho comprato una pallina che dentro c'è una specie di labirinto e quano vado via metto le crocchette dentro la pallina e così lui si concentra a fare uscire le crocchete e dopo mangiarle. Il primo giorno devi stare poco il secondo giorno un po di più fino che il cane sta anche per 5 ore

Maria , martedì 16 maggio 2017 alle11:12 ha scritto: rispondi »

Salve, ho un simil Labrador femmina, sabato pomeriggio l'ho portata a a lavare ed era tranquilla Siamo tornati a casa, bevuto mangiato è giocato. L'indomani anche, ma ieri mattina era strana, abbattuta non voleva nemmeno alzarsi dalla cuccia ne uscire.. toccandola era accaldata, le ho misurato la temperatura di norma lei la porta 38,5' ma ieri era a 39,9' non vorrei xk in questi giorni ha fatto troppo caldo oppure gli sia venuta l'otite, anche perché ho visto che si gratta dietro le orecchie e quando l'accarezzo le fa male la testa e nn vuole essere toccata. Ha tipo un bozzo che se provo a toccargli mi morde xk sicuramente le da fastidio. Sapete dirmi qualcosa??? Grazie

Lascia un commento