Si parla quasi sempre e solo dell’abbronzatura e dell’esposizione al sole come qualcosa di legato alla pelle, ma anche i capelli vanno preparati, trattati e curati per lo stesso scopo: onde da spiaggia, colpi di sole naturali, e capelli mantenuti in salute.

L’aria, la salsedine e il sole d’estate, insieme al freddo e allo smog d’inverno, o il cloro, per non parlare del fumo in qualsiasi stagione, sono i responsabili dei danneggiamenti alla fibra capillare.

Dopotutto, se ci si pensa, i capelli, una volta usciti da bulbo e cute sono materia morta, quindi per prendersene cura bisogna iniziare da dentro. Con un’alimentazione equilibrata, bevendo molta acqua, non abusando di alcool, non fumando e cercando di condurre uno stile di vita sano, attivo e rilassato.

Dopodiché, per prepararsi all’estate, è meglio se per il periodo precedente le vacanze ci si astiene dai trattamenti aggressivi: tinte, permanenti, piastre, pieghe, decolorazioni e altri trattamenti che già indeboliscono il capello.

Via libera invece a tutti quei trattamenti, anche e soprattutto casalinghi, da fare quando volete, spendendo poco, che servono a rinforzare e proteggere il capello.

Tanto per iniziare, per esempio, potreste fare l’henné. Se non desiderate cambiare colore di capelli, potete optare per il cosiddetto “henné neutro”, ovvero la polvere di cassia oboovata. Si prepara esattamente come l’henné colorante: con acqua calda. E va spalmato sui capelli, per tutta la loro lunghezza, e tenuto in posa (sotto a un asciugamano, alla pellicola o anche all’alluminio) per qualche ora.

Ovviamente questa ricetta può essere arricchita con qualsiasi ingrediente vogliate aggiungere per aggiungere benefici a questa maschera di bellezza per capelli.

Del limone per chi ha i capelli chiari, o per chi vuole ristabilire il PH della pelle e dei capelli facendo sì che si richiudano le squame di questi, aggiungendo così resistenza e lucentezza.
Olii vegetali vari per chi vuole nutrire in profondità. Yogurt, per avere sia l’effetto portato dall’acidità del limone, sia nutrire i capelli al tempo stesso. Miele, per chi vuole gli effetti dello yogurt ma ha la pelle sensibile. Cacao, per rimineralizzare i capelli.

Il cacao può essere usato, insieme al vostro balsamo preferito, anche come maschera veloce rimineralizzante, una volta la settimana: dopo aver lavato i capelli con il vostro shampoo preferito, prendete un cucchiaio di balsamo, un cucchiaio di cacao amaro in polvere, mischiateli insieme, applicateli sui capelli puliti e bagnati e tenete in posa per una decina di minuti.

Altre azioni preventive possono essere gli impacchi di olii da fare prima dello shampoo, e i risciacqui acidi.
In un litro d’acqua a temperatura ambiente (o fredda, se riuscite a sopportarla) sciogliete 5gr di acido citrico, oppure due cucchiai di aceto di mele o di succo di limone, usate questa mistura come ultimo risciacquo dopo shampoo e balsamo. Il contenuto acido richiude le squame del capello, ristabilisce il PH e lucida i capelli.

Il risciacquo acido è consigliato per ogni volta che ci si lava i capelli, gli impacchi con olii vegetali e/o la maschera di balsamo e cacao circa una volta la settimana, l’impacco di henné, colorante o meno, circa una volta al mese.

Per il resto cercate appunto di evitare piastre, phon troppo caldi e troppo vicini ai capelli, “brushing” troppo aggressivi.

Questi sono modi di prendersi cura dei capelli che vanno bene sempre, ma diventano di particolare utilità quando ci si prepara ad andare al mare o a esporsi al sole.

1 maggio 2014
I vostri commenti
Laura, giovedì 1 maggio 2014 alle14:19 ha scritto: rispondi »

Sono veramente entusiasta di essere iscritta e Greenstyle,trovo estremamente iterassanti gli argomenti che trattate e metto in pratica i vosri consigli e funzionano benissimo. Vorrei chiedere se fosse possibile avere informazioni sulle proprietà della birra. Vi ringrazio un saluto sincero e,BUON LAVORO

Lascia un commento