Il Weimaraner a pelo lungo o Bracco di Weimar è una razza canina che viene dalla Germania, riconosciuta e classificata dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 7, quello dei cani da ferma.

Storia e aspetto del Weimaraner a pelo lungo

Le origini di questo cane sono strettamente legate al Granduca Carl August e ai nobili della corte di Weimar, il Granduca, in prima persona, selezionò questa razza dal tipico manto color grigio argento per la caccia nelle foreste della Turingia. Sembrerebbe che il suo progenitore sia il Cane Grigio di Saint Louis, razza oggi ormai estinta, mentre è certa la presenza, fra i suoi antenati, del Bloodhound.

Il Weimaraner a pelo lungo è un bracco di medie-grandi dimensioni, robusto e muscoloso, dall’aspetto elegante e atteggiamento nobile.

I maschi raggiungono un’altezza al garrese di 59 – 70 cm mentre le femmine tra i 57 – 65 cm. Sono in possesso di orecchie lunghe e ampie, gli occhi tondi color ambra e mai chiari; il tartufo è scuro con le narici aperte.

La coda è posizionata bassa rispetto alla linea dorsale, portata alta in movimento mentre è pendente quando il cane è a riposo; è completamente rivestita da lungo pelo se non viene tagliata.

Il pelo è lungo, morbido, con il mantello che può essere di tutte le tonalità di grigio.

Carattere e impieghi del Weimaraner a pelo lungo

Caratterialmente risulta attaccato al padrone, caratteristica nativa della personalità del Weimaraner. È un cane fiero e intelligente; ostinato e determinato nella caccia; è dotato di olfatto eccezionale, che gli consente di seguire qualsiasi tipo di preda; sa inoltre adattarsi facilmente ad ogni tipo di ambiente.

Oggi è impiegato anche come cane da guardia, da difesa, come cane poliziotto e, grazie al suo fiuto, viene addestrato nella protezione civile per ricercare i dispersi.

Il Weimaraner a pelo lungo può essere impiegato anche come cane da compagnia, in quanto molto adatto a stare assieme ai bambini, qualora lo si scegliesse per questo impiego è bene ricordare che necessita di fare molto moto.

Cane resistente, dalla salute di ferro, si ammala raramente e non ha bisogno di particolari cure. Ha bisogno, invece, di molto moto, meglio se tramite lunghe passeggiate o corse all’aperto.

6 marzo 2014
Lascia un commento