Lo Spitz Tedesco Gigante, o Deutscher Wolfspitz, appartiene ad una razza di cani molto antica, ed è diretto discendente del Canis familiaris palustris rutimeyer, che viveva nelle torbiere fin dall’età della pietra. È una delle cinque varietà di Spitz Tedesco.

Lo Spitz Tedesco Gigante e i suoi fratelli minori

Le altre, che differiscono per per dimensioni e nome sono, nello specifico: Grossspizt (Grande), Mittelspitz (Medio), Kleinspitz (Piccolo) e Deutscher Zwergspitz (Nano).

In generale, gli Spitz Tedeschi hanno un pelo liscio e soffice, con una coda folta a pennacchio. Quest’ultima, di solito, è portata graziosamente arrotolata sul dorso caratterizzando in questo modo la razza.

Aspetto e impieghi dello Spitz Tedesco Gigante

La taglia più grande ha una spiccata attitudine alla guardia, a differenza delle taglie più piccole che si classificano anche come cani da compagnia o appartamento.

Da notare in questo cane sono il tronco, piuttosto compatto, ma ben proporzionato, la testa che ricorda quella della volpe e la fronte larga e rotonda. Il muso non è molto lungo e partendo dal cranio si assottiglia verso la punta del naso.

Carattere e alimentazione dello Spitz Tedesco Gigante

Rispetto ai suoi fratelli minori, la varietà Gigante ha un maggiore bisogno di vivere in giardino.

Dal punto di vista del carattere, si tratta di un cane allegro e affettuoso con il padrone, particolarmente adatto ad essere addestrato.

L’unica accortezza consigliata è quella di fare attenzione all’alimentazione poichè tendono ad ingrassare.

11 maggio 2014
Lascia un commento