Shar Pei

Lo Shar Pei è una razza nata in Cina conosciuta da molti secoli e probabilmente originaria della città di Dialak, provincia di Kwun Tung. Riconosciuto e classificato dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 2, quello dei Cani di tipo Pinscher e Schnauzer, molossoidi e cani bovari svizzeri.

Storia e aspetto dello Shar Pei

Il nome Shar Pei deriva da due ideogrammi cinesi, shu che significa sabbia e pei che significa pelle, quindi pelle di sabbia. Non è ancora noto se il termine sabbia faccia riferimento al colore, oppure se indichi il tessuto particolare del mantello che sembra sabbia se si accarezza il cane contropelo.

È una razza di media taglia dall’aspetto decisamente singolare: presenta rughe sul cranio e lungo tutto il corpo, il suo muso ricorda quello dell’ippopotamo. È ricoperto di pelo raso, molto duro, che può essere nero, focato chiaro oppure crema.

Le orecchie sono piccole e spesse, a forma di triangolo e leggermente arrotondate all’estremità; gli occhi, a forma di mandorla, sono scuri, anche se è possibile trovarne chiari in accordo con il colore del manto beige o crema; il tartufo è ben evidente. I maschi hanno un’altezza di 45-50 cm e le femmine di 40-45; il peso maschile è di circa 20-25 chilogrammi e quello femminile di 16-20.

Particolarità: il colore della lingua di questi cani è blu, l’unico altro cane ad avere questa caratteristica è il Chow Chow.

Altra caratteristiche che rende inconfondibile questa razza è la massa di pliche e di rughe che ricoprono tutto il corpo dello Shar Pei.

Alimentazione e cura dello Shar Pei

Gli esemplari di questa razza necessitano di avere un’alimentazione che sia corretta e bilanciata, per evitare eventuali problemi alla cute che, nello Shar Pei, è una delle parti più delicate. Il cibo ideale sono le crocchette per cani.

È soggetto alle seguenti malattie: allergie, displasia del gomito, istiocitosi, tumori delle cellule mast, lussazione della rotula, enteropatia proteino-disperdente, amiloidosi renale e febbre.

Carattere e impieghi dello Shar Pei

In origine lo Shar Pei era una specie di cane tuttofare per i contadini e gli agricoltori cinesi: veniva infatti impiegato, indifferentemente, come cane da caccia, da guardia, ma anche come cane da pastore per radunare gli animali ma anche, purtroppo, per combattimenti fra cani.

Oggi è quasi esclusivamente considerato un cane da compagnia.

Ha tutte le caratteristiche di un cane pacifico, tranquillo e a volte pigro. È molto buono con i bambini, si adatta facilmente alla vita di famiglia e può vivere tranquillamente sia città che in campagna; con gli adulti che non conosce può essere del tutto indifferente, se lo si incontra in quello che lo Shar Pei può considerare territorio di sua competenza tende ad assumere atteggiamenti da vero e proprio cane da guardia.

Prezzo dello Shar Pei

Il prezzo per un cucciolo di Shar Pei si aggira sui 500€ circa.

23 febbraio 2014
I vostri commenti
Antonella65 , martedì 1 settembre 2015 alle17:56 ha scritto: rispondi »

Io ne ho 4 ! È' una razza splendida ........ Con un po di accortezza nell alimentazione e pulizia ove vivono molti problemi si superano !!!!

miriana mastro, mercoledì 5 novembre 2014 alle18:16 ha scritto: rispondi »

Ho acquistato questo cane da una mia amica il quale me l ha quasi regalato non cesserà mai di ringraziarla gli voglio molto bene e la considero una mia figlia

Lascia un commento