Il Segugio Svizzero è una razza canina proveniente dalla Svizzera, sono riconosciuti e classificati dalla F.C.I. nel Gruppo 6, quello dei segugi e cani per pista di sangue.

Storia e aspetto del Segugio Svizzero

Fra i cani provenienti dalla Confederazione Elvetica è probabilmente quello che vanta le origini più antiche, deriva probabilmente dai Segugi Egiziani, qui importati durante gli scambi commerciali con i Fenici.

Il Segugio Svizzero ha raggiunto l’apice di fama e diffusione nel XV secolo quando superò addirittura il Segugio Italiano anche in Italia, attualmente, invece, nelle rispettive nazioni, una razza è più diffusa dell’altra.

Si tratta cani di taglia media, con un corpo piuttosto allungato e una struttura muscolare robusta e asciutta.

Il Segugio Svizzero presenta un pelo duro e raso ricoperto dal un manto che è tipicamente bianco e arancio, altre colorazione e combinazioni non sono ammesse nello standard.

Carattere e impieghi del Segugio Svizzero

Essendo dei cani segugi, va da sé che il loro impiego principale è nella caccia, in particolar modo brillano per la caccia alla lepre. Il fiuto eccezionale di cui sono dotati e la potente voce con la quale segnalano la preda o richiamano il padrone li rende fra i migliori cani da caccia esistenti, sono in grado di operare anche su terreni impervi.

È un cane dal carattere non molto espansivo, il Segugio Svizzero si affeziona molto solo al proprio padrone e conduttore, non è però adatto né alla vita in città né vanno bene come cani da compagnia, possibilmente dovrebbero vivere in campagna.

13 marzo 2014
Lascia un commento