Il Segugio Estone è una razza canina che viene, ovviamente, dall’Estonia. Non è riconosciuta dalla F.C.I. né da altra federazione.

Origini e aspetto del Segugio Estone

Il mancato riconoscimento lo si deve proprio alle importanti vicissitudini politico / geografiche che hanno interessato l’U.R.S.S. e relative nazioni che negli anni si sono rese indipendenti, fra le quali porprio l’Estonia da cui, come detto, viene il Segugio Estone.

Dopo la separazione questa razza non è stata più praticamente allevata, questo ha ridotto notevolmente il numero degli esemplari esistenti e fatto perdere nozione su quelli che erano i caratteri principali della specie, caratteri che sono fondamentali per definire uno standard.

Si tratta, a ogni modo, di un cane di taglia media, basso sugli arti, caratterizzato da orecchie molto lunghe ripiegate.

La mancata classificazione comporta anche l’assenza di informazioni relative al pelo e alle sue colorazioni. Come detto il Segugio Estone, nel tempo, ha perso molti dei propri caratteri originali tanto che, forse, verrà riammesso dalla F.C.I. come Segugio Russo, definizione più generica ma che probabilmente risponde meglio all’evoluzione subita da questo cane.

Carattere e impieghi del Segugio Estone

L’impiego principale per il Segugio Estone è come cane da caccia, eccellente se impiegato in caccia in muta, molto apprezzato per la sua agilità e la costanza nel dare voce durante l’inseguimento della preda.

Risulta anche un buon cane da compagnia in quanto ama vivere in casa e il contatto diretto con la famiglia.

21 marzo 2014
Lascia un commento