Il Segugio di Cravin, chiamato anche Lepraiolo Bervein Cravin, è una razza di cane, al momento non riconosciuta, che viene dall’Italia, più precisamente dal Piemonte.

Origini e aspetto del Segugio di Cravin

Si sta attualmente lavorando a un possibile riconoscimento ufficiale di una razza denominata Piccolo lepraiolo italiano, che comprenderà le tre varianti di Montanino delle Alpi, il Piccolo Lepraiolo dell’Appennino e il Cravin, per l’appunto.

Mentre i primi due sono morfologicamente simili e differiscono solo nel colore del mantello, il segugio del Cravin è più piccolo, e si distingue nel mantello e nel pelo.

Il Segugio Lepraiolo di Cravin è un cane di piccola media-taglia, robusto e muscoloso nell’aspetto, con la testa di lunghezza media terminante con il tartufo nero. Ha le orecchie attaccate basse che terminano a punta; gli occhi sono grandi, rotondi e di colore marrone. Le labbra sono poco sviluppate; la coda è piuttosto corta; il pelo è lungo circa 5 cm, distribuito uniformemente lungo il corpo, eccetto sulle orecchie dove il pelo è raso e sugli arti e la coda dove è più corto e duro al tatto.

Il colore del mantello è fulvo chiaro nella maggior parte degli esemplari e tende leggermente al biondo dorato, ma si possono anche trovare nero focato o grigio lepre.

Carattere e impieghi del Segugio di Cravin

Il segugio di Cravin ha un temperamento deciso, con una spiccata passione per l’attività venatoria, l’impiego come cane da caccia è quindi il principale. Lavora con tranquillità su territori montani, sia da solo che in coppia.

29 marzo 2014
Lascia un commento