Segugio della Westfalia

Il Segugio della Westfalia, chiamato in tedesco Westfälische Dachsbracke, è una razza canina che viene, per l’appunto, dalla Germania. Nonostante sia poco diffusa è riconosciuta e classificata dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 6, quello dei segugi e cani per pista di sangue.

Origini e aspetto del Segugio della Westfalia

Rappresenta, in taglia ridotta, il Segugio Tedesco. Per questo motivo, si presuppone che le sue origini provengano da un incrocio fra quest’ultimo cane e il Bassotto Tedesco a pelo corto. È una razza canina antichissima, originaria, come suggerisce il nome, della Westfalia, il cui sviluppo è stato favorito dalle corti reali germaniche.

Come detto, il Segugio della Westfalia non è una razza molto diffusa, esiste un ceppo importante solo in Germania.

Si tratta di un cane di piccola taglia di ottima costruzione, con caratteristiche fisiche del viso lo distinguono dalle altre razze. La testa è stretta, allungata e nobile, con una canna nasale leggermente arcuata e labbra moderatamente pendenti. Gli occhi sono a mandorla di colore scuro, mentre le orecchie sono di lunghezza media, larghe e ben aderenti alla testa, con l’estremità è arrotondata e smussata.

Carattere e impiego del Segugio della Westfalia

Il Segugio della Westfalia si dedica con coraggio al suo lavoro, con un innato istinto come cane da caccia, sopratutto ad animali selvatici. Ha un ottima capacità di comunicazione con il proprio padrone.

Si affeziona infatti moltissimo a chi lo accudisce ed è anche estremamente affettuoso con i bambini ed è quindi anche adatto a essere impiegato come cane da compagnia, in questo caso però è bene ricordare, come per molti altri segugi, che ama vivere all’aria aperta e che bisogna garantirgli una certa quotidiana attività fisica.

11 maggio 2014
Lascia un commento