Il Segugio Istriano a pelo duro è un cane che viene dalla Croazia, ricosciuto e classificato, dal 1948, dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 6, quello dei cani segugi e per pista di sangue.

Origini e aspetto del Segugio Istriano a pelo duro

La storia di questa razza va in parallelo con un altro cane croato, il Segugio Istriano a pelo raso ma, oltre questa informazione, poco si sa, infatti la varietà pelo duro, pur avendo ottenuto il riconoscimento, non ha mai riscontrato un grande apprezzamento fra gli esperti.

Va inoltre detto che, durante la Prima Guerra Mondiale, il Segugio Istriano a pelo duro ha rischiato l’estinzione, e la razza venne recuperato solo successivamente, ecco spiegato il perché di un così recente riconoscimento.

Si tratta di una razza di media taglia, con il colore del mantello bianco neve e con qualche macchia gialla-arancio.

La testa ha la forma allungata con fitte sopracciglia; il corpo è robusto, la coda è forte e portata a sciabola. Le orecchie sono attaccate all’altezza della linea degli occhi e sono ricoperte di pelo di media lunghezza. Si allargano al centro e sono aderenti alle guance. Gli occhi sono grandi e trapelano la serietà dell’animale.

Carattere e impieghi del Segugio Istriano a pelo duro

Il Segugio dell’Istria a pelo duro è un cacciatore appassionato, soprattutto adatto alla caccia alla lepre e alla volpe. È un cane calmo e docile, del tutto affezionato al suo padrone che tende a difendere in ogni situazione. Viene utilizzato principalmente per la caccia in coppia o in piccole mute, soprattutto in zone con terreni rocciosi.

Risulta essere un cane molto tranquillo in famiglia e, per questo, può ricopprire anche il ruolo di cane da compagnia ma non se si vive in città, è infatti un grande abbaiatore, caratteristica che non lo rende gradito ai vicini di casa ma che, al contempo, lo fa apprezzare anche come cane da guardia.

29 marzo 2014
Lascia un commento