Sanshu Ken

Il Sanshu Ken è una razza di cane ottenuta incrociando un cane locale con il cinese Chow-Chow.

Storia e carattere del Sanshu Ken

Si tratta di un cane che per decenni si è diffuso in tutto il Giappone, tanto da ottenere il riconoscimento della Federazione Cinofila Internazionale. Solo successivamente tale riconoscimento venne ritirato, su richiesta del Kennel Club Giapponese, poichè venne constato l’imbastardimento della razza.

Dal punto di vista caratteriale il Sanshu Ken risulta acuto e intelligente, nonché sempre vigile e attento, caratteristiche che lo rendono un ottimo cane da guardia.

Come molti altri cani giapponesi, può essere anche impiegato come cane da compagnia.

In Giappone il cane è molto apprezzato, tanto che si sta facendo di tutto per riuscire a ricostruirne lo standard per farle riavere la classificazione.

Aspetto del Sanshu Ken

Questa razza è generalmente di media taglia, anche se ne esistono precisamente due varietà: una prima, media, nella quale i maschi variano dai 50 ai 55 cm e le femmine dai 45 ai 50 cm e una seconda, piccola, nella quale l’altezza per i maschi è 40-45 cm e per le femmine è 37-42 cm.

La sua struttura fisica appare ben proporzionata e il suo aspetto esprime vigore e resistenza.

11 maggio 2014
Lascia un commento