Redbone Coonhound

La razza Redbone Coonhound è originaria degli Stati Uniti, è riconosciuta e classificata dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 6, quello dei segugi e cani per pista di sangue.

Selezione e aspetto del Redbone Coonhound

Il lavoro per arrivare al Redbone Coonhound così come lo conosciamo oggi iniziò intorno al 1700, deve il suo nome a uno dei primi allevatori che decise di migliorare e definire i caratteri di questi cani, Peter Redbone per l’appunto.

Fra i Coonhound, i Redbone sono gli unici ad avere un mantello monocromatico il cui colore è tipicamente il rosso.

Si tratta di cani segugi di media taglia impiegati per lo più in attività venatoria per particolari animali, per lo più nella caccia al procione (coon, che spiega l’altra parte del nome) ma anche alla volpe e al coniglio selvatico.

Oltre il manto rosso, completano l’aspetto fisico un corpo slanciato e una muscolatura asciutta ma ben sviluppata che gli consente lunghi inseguimenti senza troppo accusare la fatica.

Carattere e impieghi del Redbone Coonhound

La prestanza fisica che contraddistingue i cani di questa razza fa sì che gli esemplari di Redbon Coonhound vengano impiegati anche nella caccia grossa, sono fra i pochi a essere usati nella caccia al coguaro e sovente vengono impiegati in quella al cinghiale.

Per quanto riguarda il carattere i Redbone Coonhound sono vivaci e attivi, molto affettuosi nei confronti del proprio padrone.

15 marzo 2014
Lascia un commento