Il Ratonero Bodeguero Andaluz è una razza di cane di origine spagnola, giunta nella penisola iberica grazie ai commercianti di vino che portarono con sé gli antenati del Fox Terrier.

Storia e selezione del Ratonero Bodeguero Andaluz

I Fox Terrier vennero incrociati con cani autoctoni con lo scopo di arrivare a una razza che fosse in grado di dare la caccia a ratti e topi che si nascondevano fra le botti delle cantine andaluse (da qui il nome).

Agni inizi del ‘900 la razza fu incrociata anche con il Toy Terrier.

Nel 2000 il Ministero dell’Agricoltura spagnolo riconobbe il Ratonero Bodeguero Andaluz come cane autoctono spagnolo riconosciuto anche dal locale Kennel Club e altri club minori ma, al momento, il cane non è riconosciuto dalla F.C.I. anche se è chiaramente classificabile fra i Terrier (Gruppo 3).

Aspetto del Ratonero Bodeguero Andaluz

Si tratta di un cane di taglia media che è, a oggi, molto simile, per dimensioni e aspetto, al Jack Russell Terrier.

La selezione ne ha fatto un cane molto agile, con un corpo dalla muscolatura asciutta ma atleticamente preparato, con un muso lungo che va completare un testa dalla forma triangolare.

Il pelo del cane è, tipicamente, corto e denso, solitamente colorato di bianco con marcature lungo il corpo che sono una miscela di colori marroni, bianchi e neri (la classica combinazione tricolore di molti altri cani). La maschera del muso è solitamente nera.

Carattere e impieghi del Ratonero Bodeguero Andaluz

Fin dalla nascita il cane, come altri terrier, è stato destinato alla caccia verso prede di piccole dimensioni, specialmente ratti e topi.

Il Ratonero Bodeguero Andaluz è un cane vivace e coraggioso che può essere impiegato, tranquillamente, anche come cane da compagnia anche in presenza di bambini, verso i quali si mostra buono e affettuoso.

Per quanto riguarda le malattie non si segnalano specifiche patologie anche se spesso capita che i cuccioli di questa razza siano affetti dal, cosiddetto, testicolo ritenuto.

12 settembre 2014
Lascia un commento