Il Plott Hound è un segugio americano considerato il cane ufficiale dello stato del North Carolina e riconosciuto ufficialmente nel 1940, la F.C.I. lo ha quindi assegnato al proprio Gruppo 6, quello dei segugi e cani per pista di sangue.

Storia e aspetto del Plott Hound

Negli USA è arrivato nel 1750 grazie a Jonathan Plott, dal quale prende il nome, e successivamente selezionato con lo scopo di renderlo più forte e resistente.

Proprio la selezione è il carattere distintivo rispetto gli altri segugi statuninitensi, è infatti l’unica razza che non deriva dal Foxhound Inglese.

Il Plott Hound è un cane di medie-grandi dimensioni, dotati di ottima resistenza fisica e di una robusta muscolatura.

Ha la forma della testa schiacciata, allungata e terminante con un tartufo di colore nero. Le orecchie sono lunghe; gli occhi grandi; la coda è lunga e portata alta. Il pelo è morbido, corto, lucido con colorazione blu o tigrato, spesso con macchie nere. Ha un’andatura agile e molto elegante.

Carattere e impieghi del Plott Hound

È stato selezionato e allevato per cacciare grandi prede, quindi nello svolgimento dell’attività venatoria è spesso presente in battute di caccia per animali quali: orsi, cinghiali, alci, solitamente in gruppo di circa dieci esemplari e raramente da solo.

Il Plott Hound è intelligente, vivace e attivo; richiedono molto esercizio e ampi spazi per correre, pertanto non sono adatti alla vita d’appartamento e non posso essere impiegati come cani da compagnia, per quanto detto sono troppo impegnativi.

È ubbidiente, ma necessita di buon addestramento sin da quando è cucciolio per domarne il carattere indipendente. Abbaia in caso di pericolo quasi come un cane da guardia.

6 marzo 2014
Lascia un commento