Il Cane da Pastore dei Pirenei a faccia rasa è una razza che viene dalla Francia, riconosciuta e classificata dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 1, quello dei cani da pastore e bovari (escluso bovari svizzeri).

Selezione e aspetto del Cane da Pastore dei Pirenei a faccia rasa

Questa varietà rappresenta una delle due esiostenti di questa razza, l’altra porta lo stesso nome ma è a pelo lungo.

Il Cane da Pastore dei Pirenei a faccia rasa è di taglia medio-piccola ma, nonostante le ridotte dimensioni, si è adattato perfettamente alla dura vita delle montagne pirenaiche.

Il clima rigido e le asperità del terreno infatti necessitano una buona resistenza e un’ottima costituzione, elementi che caratterizzano il Pastore dei Pirenei a faccia rasa.

Il pelo è lungo o semi-lungo su tutto il corpo, fatta eccezione, come da nome, per la faccia dove è raso, le colorazioni ammesse dallo standard sono molteplici: nero, arlecchino, fulvo grigio mescolato, mescolanze di fulvo con macchie nere o macchie bianche, ammesso, ma molto raro, anche il grigio.

Non è una razza che necessita di molte cure e attenzioni per quanto riguarda l’estetica, basta tenere pulito l’animale e spazzolarlo periodicamente

Carattere e impieghi del Cane da Pastore dei Pirenei a faccia rasa

È un cane vigile e furbo, molto vivace e agile nei movimenti, meno nervoso dei cani appartenenti alla varietà a pelo lungo, è eccezionale sul lavoro, le ridotte dimensioni gli consento di assolvere a compiti che altri cani da pastore non sono in grado di svolgere.

Il Cane da Pastore dei Pirenei a faccia rasa è un animale polivalente, amante dell’aria aperta ma in grado di adattarsi anche alla vita in appartamento e in famiglia a vivere, semplicemente, come cane da compagnia, in questo caso bisogna assecondare la sua necessità di fare molto movimento, l’essere sedentario contrasta totalmente la sua indole e allora può creare problemi in casa.

27 marzo 2014
Lascia un commento