Il Cane da Pastore Calabrese è una razza canina che viene dall’Italia, al momento non riconosciuta da alcuna Federazione, manca quindi uno standard preciso.

Origini e aspetto del Cane da Pastore Calabrese

Di questo cane poco si sa, senza dubbio ha origini molto antiche, con tutta probabilità discende dai cani importati nelle colonie dai greci.

La sua presenza e popolarità sul territorio è strettamente legata a quella del lupo, l’attuale numero ridotto di esemplari del predatore ha fatto sì che anche la diffusione del Cane da Pastore Calabrese si sia notevolmente ridotta, cosa che spiega l’assenza di classificazione e standard di cui sopra.

Gli esemplari che appartengono a questa specie sono di media taglia, con una struttura solida e in possessp di unabuona muscolatura, in generale risulta essere un cane ben proporzionato.

Il pelo è lungo e leggermente ondulato, solitamente colorato di nero, il manto nelle stagioni calde può assumere sfumature rossicce.

Carattere e impieghi del Cane da Pastore Calabrese

Il nome ne indica chiaramente quello che è da sempre il suo impiego principale, ovvero condurre e, soprattutto, custodire le greggi dagli attacchi dei lupi.

Nonostante la scarsa diffusione è comunque, a oggi, uno dei migliori cani pastore esistenti, coraggioso e molto disciplinato nello svolgere il proprio lavoro, si dimostra molto fedele nei confronti dell’uomo.

21 marzo 2014
Lascia un commento