Il Pastore Belga Tervueren prende il nome dalla località di Tervueren, che si trova alla periferia di Bruxelles, in Belgio, nazione dalla quale questa razza proviene. Riconosciuta e classificata dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 1, quello dei cani da pastore e bovari (escluso bovari svizzeri).

Selezione e aspetto del Pastore Belga Tervueren

Nello specifico, il Pastore Belga Tervueren deriva da quel ceppo di cani che popolava le zone adibite a pascolo nell’Europa nord-orientale. I suoi progenitori sono gli stessi del Pastore tedesco e il primo esemplare risale alla prima metà dell’Ottocento.

Questa razza è molto diffusa e ben allevata anche in Italia, tanto da rappresentare una delle 12 razze in maggiore espansione nel mondo.

Pur differendo lo standard di razza, ha molte caratteristiche in comune con le altre tre varietà meno sviluppate: il Laekenois, il Malinois e il Groenendael.

Su tratta di un cane di media taglia, con un aspetto ben proporzionato ed un altezza di 62 cm per i maschi e di 58 cm per le femmine, mentre il peso varia nell’esemplare adulto da 25 a 30 kg. Il mantello è lungo e liscio i colori ammessi sono fulvo carbonato con maschera nera.

Carattere e impieghi del Pastore Belga Tervueren

Il suo carattere vigile e attento, il suo coraggio e la sua agilità lo fanno essere un ottimo cane da guardia e per la difesa personale, oltre che, per selezione, un ottimo cane da pastore.

Si affeziona molto alla famiglia e al proprio padrone, risultando molto affettuoso anche con i bambini, pe questo può essere impiegato anche come cane da compagnia.

Salute e cura del Pastore Belga Tervueren

Durante la crescita non sono necessarie cure particolari: è sufficiente alimentarlo con una dieta bilanciata senza alcuna integrazione. Per quanto riguarda il mantello, deve essere spazzolato ogni due-tre settimane e togliere allo stesso tempo il pelo morto, specie nel corso della stagione estiva.

11 maggio 2014
I vostri commenti
Corrado, domenica 15 gennaio 2017 alle9:39 ha scritto: rispondi »

Buongiorno, vorrei notizie sul cane da montagna dei pirenei e relativi allevamenti consigliati, grazie.

Lascia un commento