Il Levriero Ungherese (Magyar Agar) è una razza canina giunta in Europa con il popolo Magiario, da cui il nome, verso il IX secolo. È classificato dalla F.C.I. nel Gruppo 10, quello dei levrieri, per l’appunto.

Storia e selezione del Levriero Ungherese

Si deve arrivare all’Ottocento prima che questi cani passassero dallo stato primitivo a quello di razza grazie all’incrocio con il Greyhound, il levriero inglese.

Nonostante l’ottima selezione non è un cane molto diffuso.

Standard e impieghi del Levriero Ungherese

Il cane è di taglia media, con un aspetto longilineo e slanciato, dal portamento fiero ed elegante, resistente ai cambiamenti climatici e robusto, al contrario di quanto si possa far pensare l’aspetto fisico.

Ha ossatura e muscolatura ben sviluppate. Al contrario degli altri, il Levriero Ungherese è un ottimo cane da guardia, è molto pulito e si può tenerlo tranquillamente in casa.

La conformazione fisica è asciutta e scalciata, l’altezza varia tra i 60 ed i 70 cm per maschi e femmine (queste ultime sono leggermente più piccole), il pelo è raso, più folto durante la stagione invernale, caratteristica che conferma la sua ottima salute e la resistenza a qualsiasi cambiamento climatico.

È allo stesso tempo elegante e rustico, dotato di grande velocità e forza, non manifesta mai stanchezza o paura ed ha una grande resistenza.

4 febbraio 2014
Lascia un commento