Il Luvin o Cane Lupino del Gigante è una razza canina che viene dall’Italian per la quale, a oggi, ancora non è stato definito uno standard e per questo motivo non è una razza riconosciuta o classificata da alcuna federazione cinofila.

Origini e aspetto del Luvin

Altro fattore che non ne consente la classificazione è la sua scarsa diffusione, è infatti presente lungo l’Appennino reggiano ma, fuori da questi territori, il Luvin è di fatto inesistente, inoltre l’abbandono della pastorizia ne ha comportato una drastica riduzione nel numero di esemplari anche nello stesso tratto reggiano del nostro Appennino.

Fisicamente il Cane Lupino del Gigante è un cane molto robusto, in possesso di un’ossatura e una muscolatura molto ben sviluppate, la schiena dritta e forte è la sua caratteristica fisica principale.

Non esiste uno standard ma si può dire che per il Luvin esistono due varietà che si distinguono per il pelo, corto o lungo, le colorazioni sono tutte quelle tipiche dei lupini.

Carattere e impieghi del Luvin

Nonostante sia da sempre stato impiegato come cane da pastore per la conduzione e la custodia delle mandrie spesso in ambienti ostili, il Cane Lupino del Gigante ha un carattere docile che gli consente di stare a contatto con i bambini a patto che entro i primi due anni di vita sia adeguatamente educato, è infatti questa l’età nella quale risulta essere più ricettivo.

Sul lavoro è instancabile e sa comandare le greggi, attualmente risulta dare buoni risultati anche come cane da guardia e da compagnia, infine il Luvin risulta adatto per le escursioni a cavallo.

10 marzo 2014
Lascia un commento