Levriero Sardo

Il Levriero Sardo èuna razza canina che viene dall’Italia e, più precisamente, ha le sue radici in Sardegna, come suggerisce il nome. Al momento questo cane non è riconosciuto né classificato dalla F.C.I. in quanto in via di estinzione.

Origini, aspetto e carattere del Levriero Sardo

Non si sa bene quando questo cane abbia avuto origine, quello che si sa con certezza è che la dura selezione della razza ha portato alla creazione di un cane forte e resistente, un perfetto esemplare da caccia.

Il Levriero Sardo è quindi un magnifico cane autoctono, giunto con con molta probabilità in Sardegna circa 3000 anni fa, quando sulle coste sarde arrivarono le prime navi dei Fenici.

Si tratta di un cane di taglia media, dal fisico asciutto e muscoloso. Ha un’altezza al garrese di 60 – 70 cm per un peso di 17 – 25 kg. Il pelo può essere corto o raso, morbido al tatto e di colore sabbia, nero, pezzato, bianco, tigrato in varie tonalità e grigio. Le orecchie possono essere a rosetta o erette.

Caratteristica è la dentatura, in quanto presenta dei canini assai sviluppati. Il suo carattere è molto dolce, ma essendo riservato e indipendente mantiene comunque la sua caratteristica di cane selvatico.

Attualmente al Mondo si contano pochissimi esemplari di questa razza, per questo si sta iniziando ad avviare un tentativo di recupero per arrestare, come detto, il processo che sta portando questo cane all’estinzione.

3 maggio 2014
Lascia un commento