Il cane Laika della Siberia Orientale appartiene a una razza canina che non si è diffusa al di là dei confini della Russia, nonostante ciò è riconosciuta e classificata dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 5, quello dei cani di tipo spitz e di tipo primitivo.

Aspetto e impieghi del Laika della Siberia Orientale

Va ricordato che invece la varietà Occidentale è conosciuta anche in Italia e negli Stati Uniti.

L’attuale selezione nasce da un incrocio fra vari tipi di Laika, fra questi ricordiamo: Ewenkien, Lamutslen, Amur.

Il cane, di taglia media, viene principalmente e indifferentemente impiegato come cane da caccia, da slitta e da traino, questo perché è molto robusto con un’ossatura solida e una muscolatura molto ben sviluppata e, data la regione di origine, resiste benissimo ai climi rigidi e alla basse temperature siberiane.

Le colorazioni ammesse per questa razza sono: sale e pepe, bianco, grigio, nero, rosso o bruno in tutte le loro sfumature, per tutti i colori sono accettate anche macchiettature.

Carattere del Laika della Siberia Orientale

Il Laika della Siberia Orientale è vivace e molto indipendente, tanto da non necessitare di particolari attenzioni se non per la pulizia del pelo, che è lungo e grosso.

13 marzo 2014
Lascia un commento