L’Hygenhund, conosciuto anche come Chien Courant Hygen o Hygenbracke è una razza canina che viene dalla Norvegia, riconosciuta e classificata dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 6, quello dei segugi e cani per pista di sangue.

Selezione e aspetto dell’Hygenhund

La razza è da considerarsi autoctona, infatti nasce e si sviluppa esclusivamente in Norvegia dalla fine dell’Ottocento in poi grazie al lavoro di alcuni allevatori norvegesi che incrociarono varie razze di cani da caccia tra le quali segugi tedeschi e svizzeri come i Segugi d’Argovia e i Segui Turgoviesi, oggi oramai razze estinte.

Il nome della razza, oggi poco diffusa al di fuori del Paese d’origine, deriva da quello dell’allevatore Hygen, considerato da sempre il creatore dell’Hygenhund.

È un cane di media taglia con la testa a forma di cono, ma non appuntita, terminante con un tartufo nero. Gli occhi sono scuri e seguono il colore del manto, le orecchie sono ampie ma non eccessivamente lunghe e si arrotolano verso la loro estremità.

La coda è portata dritta o leggermente ricurva verso l’alto, il pelo è fitto, ruvido al tatto di colore marrone o giallo-rosso; spesso presenta macchie nere sulla testa, lungo il corpo e all’attacco della coda.

Carattere e impieghi dell’Hygenhund

Data la selezione, va da sé che l’impiego principale per l’Hygenhund è quello di cane da caccia, attività nella quale risulta essere molto preciso e tenace, in più risulta essere molto resistente, cosa che lo favorisce in caso di lunghi inseguimenti nei confronti della preda.

Gli esemplari di questa razza si fanno anche apprezzare in quanto cani polivalenti: non è raro infatti trovare l’Hygenhund impiegato come cane da guardia o, ancora, come cane da compagnia data la sua attitudine a stare assieme ai bambini e a un carattere dolce e calmo.

Per concludere va segnalato il fatto che non necessita di particolari cure e attenzioni.

14 marzo 2014
Lascia un commento