L’Hamiltonstövare, letteralmente Segugio di Hamilton, è una razza canina proveniente dalla Svezia, dove venne selezionato e presentato dal Conte Adolf Patrick Hamilton, al quale deve il suo nome. È attualmente riconosciuto e classificato dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 6, quello dei segugi e cani per pista di sangue.

Aspetto dell’Hamiltonstövare

Gli esemplari di questa razza sono cani di media taglia, selezionati da incroci con il Segugio Tedesco e i cani inglesi Foxhound e Harrier.

La presenza di queste differenti razze è testimoniata, oltre che nelle forme e misure, dal manto, tipicamente di tre colorazioni:

  • Nero: collo, lato del tronco e parte superiore della coda;
  • Fulvo: testa, orecchie, arti, parti laterali del collo, il tronco e la coda;
  • Bianco: una striscia sulla parte superiore del muso e nelle parti del manto non coperte dagli altri colori.

Carattere e impieghi dell’Hamiltonstövare

L’impiego tipico per i cani appartenenti alla razza Hamiltonstövare è quello di segugi per la caccia alla lepre e alla volpe, non è un cane da muta, svolge tranquillamente e in maniera efficace il proprio compito grazie a una buona resistenza fisica.

È contraddistinto dall’avere un carattere piuttosto indipendente ma mostra affetto e devozione assoluta nei confronti del suo padrone e della di lui famiglia, può quindi risultare anche un piacevole cane da compagnia, in caso lo si preferisca per questo impiego bisogna però ricordarsi che necessita di molta attività fisica, selezione e attitudine ne fanno un cane amante degli spazi e del moto.

6 febbraio 2014
Lascia un commento