Il Fila Brasileiro, o Mastino Brasiliano, è una razza canina di chiare origini brasiliana. La razza è stata ufficialmente riconosciuta F.C.I. nel 1946 e classificata nel Gruppo 2, quello dei cani di tipo pinscher, schnauzer, molossoidi e bovari svizzeri.

Origini e aspetto del Fila Brasileiro

Il nome fila deriva dal portoghese filar, e significa prendere, afferrare.

Una delle teorie più accreditate sulle origini del Fila Brasileiro lega la sua storia a quella brasiliana. Alcuni affermano che discenda probabilmente dal Bulldog, dal Mastiff e dal Bloodhound.

Altri invece sostengono che la razza sia arrivata dall’Olanda e dal Portogallo, nei loro viaggio di conquista e che poi, incrociandosi con cani del luogo, si sia arrivata a quella attuale.

A prescindere dalle teorie, il Fila Brasileiro è un molossoide di grande taglia ma molto agile<, dall'ossatura poderosa e la struttura rettangolare e compatta, ma allo stesso tempo armoniosa e proporzionata.

Lo standard della razza prevede che i maschi siano alti dai 60 ai 75 cm per un peso di 50 kg, mentre le femmine dovrebbero essere dai 60 ai 70 cm di altezza al garrese e pesare sui 40 kg.

Il suo aspetto ricorda quello di un mastino, infatti la pelle deve essere floscia, sul cranio deve presentare delle piccole pieghe e deve avere delle giogaie al collo. Le orecchie sono pendenti e piuttosto grandi, mentre la coda deve arrivare al garretto. Il pelo è liscio e corto.

Il mantello deve essere di colore uniforme (giallo compatto, marrone chiaro rossastro, nero e pezzato sono i colori sono ammessi),  bianche marcature, non superiori a 1/4 della superficie del mantello, sono ammesse nei piedi, nel torace, e nella punta della coda.

I canoni della razza prevedono la squalifica alle mostre canine se il colore è grigio topo o bianco. Può presentare o no una mascherina nera.

Carattere e impieghi del Fila Brasileiro

Dal punto di vista caratteriale il Fila Brasileiro è coraggioso, audace e determinato. È molto docile nei confronti del padrone e della sua famiglia e da loro cerca sempre affetto e compagnia.

Estremamente tollerante verso i bambini, si dimostra invece aggressivo verso gli estranei. Viene prevalentemente impiegato come cane da guardia, ma può essere impiegato per la caccia grossa, come cane da pastore per la custodia del bestiame, oltre che, per le caratteristiche di cui sopra, come cane da compagnia. La durata media della sua vita si aggira sui 10- 12 anni.

21 marzo 2014
Lascia un commento