Epagneul de Pont-Audemer

L’Epagneul Pont-Audemer è un cane la cui nazione di origine è la Francia, riconosciuto e classificato dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 7, quello dei cani da ferma.

Selezione e aspetto dell’Epagneul de Pont-Audemer

Questo cane deriva da due altre razze che risultano, oggi, entrambe estinte: il Chien D’Oysel e l’Epagneul Normanno. L’attuale selezione è dovuta, secondo gli esperti del settore, a un probabile accoppiamento fra un Epagneul francese e l’Irish Water Spaniel.

A ogni modo l’Epagneul de Pont-Audemer è una razza poco conosciuta e scarsamente diffusa anche nella sua regione francese originaria, una zona sita fra l’Eure e la Senna marittima. In Italia lo si conosce poco o nulla.

Si tratta di un cane di media taglia, la cui classificazione morfologica è di tipo Braccoide. Caratteristica fisica dell’Epagneul de Pont-Audemer è una sorta di parrucca che ricopre la sua testa, è a tutti gli effetti un ciuffo presente su cranio e orecchie costituito da un pelo riccioluto.

Ha un mantello di peli grossi, che al tatto possono risultare un po’ grassi, lo standard ammette i seguenti colori: marrone, marrone e grigio screziato.

Nell’insieme il cane risulta essere ben proporzionato e di solida costituzione, un po’ tarchiato ma vigoroso e amante dell’acqua, ambiente nel quale si muove molto bene.

Carattere e impieghi dell’Epagneul de Pont-Audemer

È indubbiamente un cane dal temperamento sempre allegro che, per quanto sopra detto, è dotato di una grande abilità nel nuoto, dote che confermerebbe l’ipotesi che vuole la presenza dell’Irish Water Spaniel nel suo sangue.

Le grandi capacità nel nuoto sono strettamente legate a quelle nelle caccia, l’Epagneul Pont-Audemer è infatti un ottimo cane da caccia e in particolare di selvaggina.

Non si segnalano particolari esigenze per la cura di questo cane se non quella di una periodica attenzione per il pelo e per la pulizia generale.

3 maggio 2014
Lascia un commento