L’Epagneul Breton è una razza canina che viene dalla Francia, più esattamente, come da nome, dalla regione settentrionale della Britannia, riconosciuta e classificata dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 7, quello dei cani da ferma.

Selezione e aspetto dell’Epagneul Breton

Questo cane è stato, con molta provabilità, selezionato verso la fine del 1800 quando venne incrociato con dei Setter Gordon bianco – rossi provenienti dalla Scozia.

L’Epagneul Breton è un cane di taglia media che, pur nella sua relativamente storia di selezione, è già in possesso di un’ottima costruzione, solida ed elegante.

Morfologicamente è classificato come braccoide, presenta una testa arrotondata con orecchie corte e attaccate in alto, il pelo è piatto sul tronco, caratterizzato da frange ondulate che non devono mai essere ricce.

Le colorazioni ammesse dallo standard sono quelle bicolori: bianco e arancio, bianco e marrone e anche tricolore.

Carattere e impieghi dell’Epagneul Breton

Da sempre allevato e cresciuto a fianco dei cacciatori bretoni, è specializzato nella caccia alla beccaccia, nella quale eccelle grazie anche a un olfatto particolarmente sviluppato.

Nel tempo gli impieghi dell’Epagneul Breton nella caccia sono aumentati e viene anche impiegato per altre prede quali il coniglio e la lepre selvatica, è in grado di recuperare le prede anche in acqua.

Tanto è testardo e tenace sul lavoro quanto invece è dolce e sensibile fuori dalle attività lavorative, come semplice cane da compagnia risulta quindi un valido amico, purché ci si ricordi di fargli svolgere molta attività fisica.

4 marzo 2014
Lascia un commento