Il Deutscher Drahthaar, o Cane da ferma tedesco a pelo duro o, ancora, Griffone Tedesco è una razza che viene, chiaramente, dalla Germania. Riconosciuta e classificata dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 7, quello dei cani da ferma, per l’appunto.

Selezione e aspetto del Drahthaar

Il termine drahthaar deriva da draht (filo metallico) e haar (pelo), in riferimento al caratteristico pelo ispido del suo mantello.

Questa razza nacque dall’esigenza di alcuni cacciatori che volevano un cane in grado di lavorare su qualsiasi terreno e per ogni tipo di selvaggina.

Per arrivare a questo ambizioso risultato vennero incrociati il Kurzhaar, il Pudel Pointer e pare l’Airedale Terrier; quest’ultimo portò, agli inizi, a una poco omogeneità nella razza creata fino a quando non fu definito uno standard unico che poi portò, nel 1955, alla attuale classificazione.

È un cane molto diffuso in Germania e Austria e si segnalano discreti allevamenti anche in Italia.

Il Deutscher Drahthaar è un cane di taglia media, dall’aspetto elegante che coniuga efficacemente resistenza, velocità e forza, caratteristiche che lo rendono un lavoratore instancabile.

I maschi devono avere un’altezza di 60 – 67 cm, mentre le femmine tra i 56 e 62 cm. Il pelo è una caratteristica distintiva, corto e molto ruvido con un folto sottopelo.

Unico colore ammesso dallo standard è il marrone, con eventuali sfumature bianche.

Altri tratti distintivi del Cane da ferma Tedesco a pelo duro sono una barba folta e le sopracciglia marcate. La coda è importante ed è portata dritta. In passato, era consuetudine di accorciarla per evitare che si impigliasse nei rovi e si tagliasse durante la caccia.

Carattere e impieghi del Drahthaar

Ha un temperamento docile e disciplinato, si affeziona in particolar modo al padrone e sa adattarsi alla vita in famiglia e può ricoprie il ruolo di cane da compagnia.

Va detto che è un cane impegnativo perché, specialmente per la cura del suo pelo duro, necessita di parecchie attenzioni, il suo manto va spazzolato almeno 2/3 volte a settimana e comunque al termine di ogni battuta di caccia, mentre durante i periodi di muta va strippato.

Il Drahthaar è un cane fondamentalmente sano e rustico. Tra le malattie ereditarie che interessano la razza c’è la displasia dell’anca e la malattia di Von Willebrand (una forma di emofilia).

8 marzo 2014
Lascia un commento