Il Clumber Spaniel è una razza canina ha origine in Gran Bretagna, riconosciuta e classificata dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 8, quello dei cani da riporto, cani da cerca, cani da acqua.

Origini e aspetto del Clumber Spaniel

In tempi più lontani gli esemplari di questa razza erano diventati anche noti con l’appellativo di cane del vero gentiluomo, in quanto il Clumber Spaniel era molto apprezzato fra i membri dell’aristocrazia britannica.

Alcuni ritengono che sia nato dall’incrocio tra i Bassetti francesi e uno Spaniel Alpino mentre gli inglesi assicurano che il cane sia del tutto inglese e che non sia stato importato da altri Paesi. Questo cane non è molto conosciuto, sia sul territorio britannico che fuori; negli USA e in Europa è allevata raramente.

Si tratta di un cane di media taglia con la testa grande, le orecchie pendenti in avanti e completamente ricoperte di pelo; gli occhi sono leggermente infossati e di colore ambra scuro. Il tartufo è ampio e color carne, le labbra sono ben evidenti; il collo è grosso e presenta delle frange alla gola; la coda è corta e ricoperta di pelo abbastanza lungo.

Il pelo è folto, dritto, setoso di colore bianco con alcune macchie gialle sul muso, sulla testa e lungo il corpo.

Carattere e impieghi del Clumber Spaniel

In passato il Clumber Spaniel veniva addestrato alla caccia di fagiani e pernice; è infatti un cane dotato di un grande olfatto, tale da rendere facile l’individuazione della preda.

È un cane allegro e giocoso, abbaia difficilmente se non per avvisare di un pericolo; non è violento o aggressivo. Si adatta a vivere in famiglia, dove sa comportarsi educatamente e può risultare quindi anche un piacevole cane da compagnia; ama stare al centro dell’attenzione e divertire i suoi padroni diventando un vero intrattenitore.

6 marzo 2014
Lascia un commento