Il Cimarron Uruguayo (Perro Cimarron Uruguayo, letteralmente cane selvatico uruguaiano), chiamato anche Perro Cimarrón, Cimarron, Cimarrón Uruguayo, Perro Gaucho e Perro Criollo, è una razza che è stata riconosciuta dalla Federazione Cinologica Internazionale (F.C.I.) nel 2006 e assegnato al Gruppo 2 (Cani di tipo pinscher e schnauzer, molossoidi e bovari svizzeri).

Storia e origini del Cimarron Uruguayo

Le sue origini sono incerte, sebbene sia noto che questi cani siano stati importati in America dagli spagnoli e impiegati come cani da lavoro e cani da caccia.

Successivamente furono abbandonati e si adattarono ben presto alla vita selvatica procurandosi da vivere attaccando i pascoli. In seguito ai disastri causati, furono catturati e addomesticati al fine di ottenere cani da pastore e da guardia al bestiame.

Aspetto del Cimarron Uruguayo

Si tratta di un cane di medie dimensioni di tipo molossoide, forte, compatto, con buona ossatura, molto muscoloso e agile. Ha il dorso dritto o leggermente insellato; il muso è poco più corto del cranio; le orecchie, generalmente tagliate ottenendo una forma simile a quelle del puma, sono triangolari e leggermente pendenti senza aderire alle guance.

Gli occhi, a mandorla, possono essere di tonalità di marrone e in armonia con il colore del mantello; il pelo, corto e liscio, è tigrato o fulvo in tutte le sue sfumature.

Impieghi del Cimarron Uruguayo

Il Cimarron Uruguayo è adatto ai compiti di guardia, difesa e caccia alla grossa selvaggina. È coraggioso e per questo è considerato la mascotte ufficiale dell’Esercito Uruguayo.

25 febbraio 2014
Lascia un commento