Il Cão de Água Português è un cane che viene, per l’appunto, dal Portogallo, la razza è riconosciuta e classificata dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 2, quello dei cani di tipo pinscher, schnauzer, molossoidi e bovari svizzeri.

Origini e aspetto del Cão de Água Português

L’ipotesi per la genesi di questa razza teorizza che il progenitore sarebbe un cane autoctono dell’Africa Nord–Occidentale allevato dai Berberi e successivamente importato nella penisola iberica dai Mori, questo animale sarebbe venuto in contatto con i cani da pastore portoghesi e, per successiva selezione, sarebbero nati i primi esemplari del Cão de Água.

La teoria collega strettamente questo cane portoghese con il Barbone Nano non solo per la stessa passione per l’acqua ma anche per processo selettivo, anche questo cane è stato importato dai Mori e sarebbe poi giunto anche in Francia, e aspetti morfologici.

Del Cão de Água Português esistono due varietà, che si distinguono fra loro per lunghezza e caratteristiche del pelo: una è a pelo lungo e ondulato, l’altra è a pelo corto e riccio.

È un cane di taglia media, ben proporzionato e molto robusto, con una muscolatura notevole che si sviluppa grazie al nuoto, l’acqua è per il Cão de Água Português un ambiente più che familiare.

Bianco, nero e marrone in tutte le loro tonalità sono le colorazioni ammesse dallo standard per il suo particolare pelo.

Carattere e impieghi del Cão de Água Português

Le sue doti in acqua non sono sfuggiti ai più esperti, tanto che l’impiego principale per il Cão de Água Português è quello di aiuto in acqua al pescatore, è inoltre particolarmente dotato nel riporto e si fa apprezzare anche come cane da compagnia, basti pensare alla sua presenza al fianco del Presidente degli Stati Uniti Barack Obama.

È un cane dalla forte personalità ma che risulta essere sempre docile con le persone che si prendono cura di lui.

9 marzo 2014
Lascia un commento