Il Cane da Pastore Ciarplanina, Yugoslavenski Ovcarski pas Sarplaninac nella lingua della sua nazione di origine, la Serbia (stato nato dalla discregazione della Jugoslavia), è una razza riconosciuta e classificata dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 2, quello dei cani di tipo pinscher, schnauzer, molossoidi e bovari svizzeri. La razza venne riconosciuta dalla F.C.I. nel 1939 con nome di Iliriski Ovcar (Cane da Pastore dell’Illiria); solo nel 1957 gli venne cambiata la denominazione con quella attuale.

Selezione e aspetto del Cane da Pastore di Ciarplanina

Il nome deriva proprio dalla catena montuosa della ex Jugoslavia del Sar-planina. Nonostante tutte queste informazioni geografiche, le origini del Cane da Pastore di Ciarplanina non sono ben note in quanto mancano documenti che ne provino la veridicità.

Quasi sicuramente discende dal Mastino Tibetano, ma ci sono anche grandi somiglianze con il Pastore del Caucaso, cane impiegato originariamente per proteggere i bestiami dai lupi.

È un cane di taglia grande, con la lunghezza del corpo che è leggermente superiore della misura dell’altezza al garrese, il cranio tondo e tartufo largo e nero. Ha le orecchie pendenti sulla testa; gli occhi sono a forma di mandorla, marroni e conferiscono un’espressione triste e calma.

È caratterizzato da un pelo lungo e fitto per il quale lo standard ammette la combinazione di colore grigio-beige che va a contrastare il colore molto scuro del muso.

Carattere e impieghi del Cane da Pastore di Ciarplanina

Il Cane Pastore Ciarplanina è fedele e grande lavoratore, l’impiego principale è come cane da pastore, ovviamente. nel tempo, però, si è dimostrato essere in grado di ricoprire anche il ruolo di cane da compagnia con un forte istinto protettivo dei componenti della famiglia.

Nonostante la mole è un cane pastore molto atletico, potente, robusto, vivace e coraggioso; per nulla aggressivo. Ha bisogno di ampi spazi e di molto moto; pertanto è sconsigliato tenerlo in appartamento.

13 marzo 2014
Lascia un commento