Il Cane Lupo di Saarloos, nella lingua olandeseSaarlooswolfhond, è un cane originario dei Paesi Bassi, riconosciuto e classificato dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 1, quello dei cani da Pastore e Bovari (esclusi bovari svizzeri).

Selezione e aspetto del Cane Lupo di Saarloos

Questa razza nasce dall’incrocio, effettuato da Leendert Saarloos nel 1932, tra una lupa e un Pastore tedesco. Dopo anni di selezione ottenne esemplari geneticamente stabili, ma la razza è stata riconosciuta a livello internazionale solo di recente.

Classificato morfologicamente come lupoide, il Cane Lupo di Saarloos è di taglia grande, dotato di una struttura robusta e proporzionata. La sua altezza al garrese è di circa 65 – 75 cm nei maschi e 60 – 70 cm nelle femmine. Il pelo è compatto e aderente, composto da un sottopelo forte e lanoso e da peli di copertura, con caratteristica forma a bastoncino, molto resistenti che, attorno al collo, formano un evidente collare.

I colori ammessi dallo standard vanno dal nero sfumato chiaro al nero scuro, dal marrone chiaro al marrone scuro e dal color crema al bianco.

Questo cane gode generalmente di ottima salute; ha un’aspettativa di vita media di 12 – 13 anni. Non ha bisogno di particolari cure, sono sufficienti periodiche spazzolate. Soffre molto il caldo e ha bisogno di molto movimento.

Carattere e impieghi del Cane Lupo di Saarloos

In passato il Cane Lupo di Saarloos era noto come cane da soccorso ed era impiegato dalla protezione civile olandese. Attualmente questo cane è considerato un ottimo cane guida avendo un carattere tranquillo e molto amabile. Si tratta, tra l’altro, di un cane molto indipendente, che si affeziona particolarmente al padrone e lo accudisce con molta cura e dedizione, tant’è che può essere anche un ottimo cane da compagnia.

Il Cane Lupo di Saarloos è stato importato in Italia dal Sig. Carlo Papini nel 1996, mentre il primo allevamento lo si deve alla Sig.ra Sara Rosa Dioguardi, che è quindi l’artefice della diffusione di questa razza nel nostro Paese, con l’affisso di Fossombrone, già noto per altre razze.

3 maggio 2014
Lascia un commento