Il Cane da Orso della Carelia è una razza dalle origini molto antiche che viene dalla Finlandia, più esattamente dalla Carelia, regione dalla quale prende il nome. La razza è attualmente riconosciuta e classificata dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 5, quello dei cani di tipo spitz e tipo primitivo.

Selezione e aspetto del Cane da Orso della Carelia

Selezione e allevamento di questo cane iniziarono nel 1936, la razza venne poi riconosciuta per la prima volta nel 1945. L’obiettivo era quello di avere un cane che fosse specializzato, come suggerisce il nome, nella caccia all’orso e all’alce.

Si tratta di una cane di taglia media con una struttura muscolo-scheletrica importante, l’aspetto è quindi solido e robusto con un corpo che in lunghezza supera di poco l’altezza.

Il pelo è abbastanza lungo, cosa che lo aiuta per sopportare i climi rigidi della Finlandia.

Carattere e impieghi del Cane da Orso della Carelia

È un cane molto sicuro si sè, riservato e, tutto sommato, indipendente. La selezione ha fatto sì che abbia sviluppato un innato istinto al combattimento, cosa che, nelle battute di caccia, si rivela spesso decisiva.

Una delle peculiarità del Cane da Orso della Carelia è che, durante l’attività venatoria, non si comporta come un segugio ma preferisce la caccia in branco.

Tre elementi fondamentali lo rendono un ottimo cacciatore:

  1. olfatto finissimo;
  2. vista molto acuta;
  3. udito sensibile.

Per il resto è socievole è può essere impiegato anche come cane da compagnia, molto sensibile e attivo.

Soffre se costretto a piccoli spazi e se gli mancano le attenzioni. Diventa inoltre aggressivo nei confronti dei suoi simili o se deve difendersi.

13 marzo 2014
Lascia un commento