Il Cane da Montagna dei Pirenei, comunemente chiamato Patou, è una razza che viene dalla Francia, riconosciuta e classificata dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 2, quello dei cani di tipo pinscher, schnauzer, molossoide e cani bovari svizzeri.

Aspetto del Cane da Montagna dei Pirenei

Si tratta di una razza dall’aspetto notevole, sono cani di grande taglia che, nell’insieme, trasmettono possanza. Il Cane da Montagna dei Pirenei è robusto di costituzione con ossa e muscolatura ben sviluppati.

La sua testa non è troppo grande rispetto a tutto il corpo; ha il muso largo e lungo. Gli occhi sono piuttosto piccoli e di colore scuro; le orecchie sono piccole, pendenti e triangolari.

Al collo anticamente venivano messi grandi collari con punte di metallo, che serviva a proteggere la gola dagli attacchi di altri cani, lupi e orsi. Il pelo è abbondante, lungo e morbido; di colore bianco con alcune macchie scure. La coda è lunga e completamente ricoperta di pelo.

Carattere e impieghi del Cane da Montagna dei Pirenei

Il Cane da Montagna dei Pirenei è coraggioso e forte. È protettivo nei confronti di altri animali o di esseri umani; è intelligente, agile con aspetto elegante e andatura sciolta.

Gli esemplari che appartengono a questa razza sono molto simili a quelli che appartegono al Pastore dei Pirenei, più che nell’aspetto queste due specie vengono infatti distinte per l’impiego loro assegnato: il Pastore dei Pirenei conduce semplicemente il gregge, mentre il Cane da Montagna dei Pirenei lo difende da lupi e orsi, ha quindi un ruolo da vero e proprio difensore e guardiano.

Su alcuni documenti storici evidenziano come a questo cane, inoltre, sia stata assegnata la protezione dei Castelli di Lourdes e Foix, venica quindi impiegato come cane da guardia.

Tutt’ora, di notte, diventa un acuto difensore della proprietà del proprio padrone, può essere molto pericolo pe estranei e male intenzionati in genere.

5 marzo 2014
Lascia un commento