Il Bracco del Bourbonnais, Braque du Bourbonnais nella lingua madre, è un cane originario della provincia di Bourbon in Francia. Riconosciuto e classificato dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 7, quello dei cani da ferma.

Storia e aspetto del Bracco del Bourbonnais

Razza molto popolare in Francia nell’800, poi la sua popolarità è andata via via scemando in concomitanza con il periodo della prima guerra mondiale.

Successivamente lo standard del Bracco del Bourbonnais venne recuperato, ad oggi è considerato dagli studiosi una delle razze più pure proprio grazie all’attenta selezione avvenuta nel dopo guerra.

Inizialmente era anche chiamato Bracco senza coda perché presentava alla nascita un coda di pochissimi centimetri, visivamente molto diversa dalle classiche code tagliate.

Si tratta di un cane di taglia media di costruzione proporzionata e leggera pur essendo dotato di un buono scheletro sorretto da un’adeguata muscolatura, rispetto altri bracchi si differenza per la particolare pigmentazione del manto, che presenta molte macchiettature.

Il mantello è formato da pelo folto e corto, un po’ grasso e opaco. I colori ammessi sono il bianco e marrone chiaro.

Carattere e impieghi del Bracco del Bourbonnais

Il cane è dotato di un carattere socievole con le persone che conosce mentre è molto diffidente invece con gli estranei, aspetto che lo rende un buon cane da guardia, anche se, essendo un cane da ferma, il suo impiego principale è nella caccia, attività nella quale fa di tutto per rendersi utile all’uomo.

Nell’attività venatoria eccelle in particolar modo nella caccia alla beccaccia, il Bracco del Bourbonnais è comunque in grado di adattarsi a qualsiasi selvaggina e territorio.

Può essere impiegato anche come cane da compagnia in quanto, in famiglia, si mostra sempre gentile e affettuoso.

4 aprile 2014
Lascia un commento