Deutscher Boxer

Il Deutscher Boxer, più semplicemente conosciuto come Boxer, è una razza canina che viene dalla Germania. Si tratta di una razza riconosciuta e classificata dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 2, quello dei cani di tipo pinscher, schnauzer, molossoide e cani bovari svizzeri.

Selezione e aspetto del Boxer

Il Deutscher Boxer ha origini molto recenti, nasce a Monaco di Baviera dall’incrocio fra il Bullenbeisser, cane impiegato principalmente per la caccia al cinghiale e per la difesa delle mandrie ormai estinto, e il Bulldog Inglese con l’obiettivo di dar vita a una razza che fosse forte, agile, coraggiosa, equilibrata e intelligente al tempo stesso.

Il nome Boxer deriverebbe proprio dalle doti di agilità e forza che il cane possiede come fosse un pugile. Lo standard venne definito nel 1905 e revisionato completamente nel 1920 fino a ottenere la classificazione di cui sopra.

Gli esemplari di Boxer sono cani di media taglia con eccellente struttura fisica. Ha occhi scuri, tartufo grande e di colore nero; il pelo è corto, liscio e lucente di colorazione che va dal giallo al tigrato con diverse sfumature. Caratteristica della razza è la mandibola che sorpassa un poco la mascella.

Carattere del Boxer

Caratterialmente sono animali allegri e giocherelloni; sono considerati, nonostante la mole, ottimi cani da compagnia per i bambini.

È molto attaccato al proprio padrone, con il quale ama condividere ogni momento della giornata. Proprio per questo atteggiamento deve essere ben addestrato affinché non soffra di solitudine.

Impieghi del Boxer

Il Boxer è un cane polivalente, che eccellente, come detto, come cane da compagnia e brilla, in particolar modo, quando vine impiegato come in aiuto delle polizia, ma è anche un valido cane da difesa, mentre non è adatto come cane da guardia in quanto non si applica molto in questo impiego.

Grazie alla sua duttilità viene spesso impegnato in attività di utilità, quali la pet therapy e come accompagnatore dei non vedenti.

25 febbraio 2014
Lascia un commento