Il Basset Hound è una razza canina classificata dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 6, quello dei segugi e cani per pista di sangue.

Origini e selezione del Basset Hound

Sulla nazione di orgine del Basset Hound molto c’è da dire: la razza si è infatti formata in Francia, selezionando il vecchio Segugio di St. Hubert, o Bloodhound, questo periodo è testimoniato dal nome, infatti Basset deriva dal termine francese bas che significa basso, che è poi la caratteristica principale di questa razza di statura piccola con le zampe corte e il corpo allungato.

Nell’Ottocento il cane arrivò in Inghilterra, dove venne selezionato con molta cura fino ad arrivare al ricoscimento del Kennel Club Inglese (1883). Dopodichè ci fu una lunga fase di stallo nella selezione fra chi voleva venisse preferito l’aspetto e chi invece le capacità nella caccia, a risolvere la questione furuno gli Stati Uniti che portarono a termine la selezione del Basset Hound contribuendo in maniera definitiva alla sua diffusione e popolarità, ed è per questo considerato un cane americano al 100%.

La disputa fra inglese e americani continua, l’ultimo standard emanato è dell’Inghilterra (1977) e, in modo politicamente corretto, si tende a dichiarare il cane di origini anglo – americane.

Aspetto e cura del Basset Hound

Si tratta di un cane di piccola taglia, dagli arti molto corti, con un’ossatura importante che però non lo rende goffo. La testa è arrotondata con uno stop moderatamente marcato. Ha orecchie lunghissime, le quali sono uno degli aspetti che rendono unica questa splendida razza.

È un cane dal pelo corto e liscio che tipicamente presenta una tri-colorazione (bianco, arancio e limone), tuttavia sono ammessi tutti i colori degli Hounds.

Il Basset Hound non ha bisogno di particolari cure e non è una razza che ha particolari problemi genetici. Si consigliano le normali vaccinazioni di base dei cuccioli e costanti sverminazioni.

Nei primi 12 mesi di vita va posta particolare attenzione agli arti inferiori, in questo periodo non devono subire traumi, sono particolarmente deboli in questa fase.

Il pelo va controllato periodicamente ma soprattutto le orecchie, grandi e cadenti, vanno pulite frequentemente perchè, per conformazione, tendono ad accumulare molta sporcizia. Vive mediamente intorno agli 11 – 12 anni, ma se il regime alimentare è corretto e l’animale svolge una regolare attività fisica e viene periodicamente controllato, può arrivare anche ai 16 anni di età.

Quella del Basset Hound è una razza piuttosto incline al sovrappeso e all’obesità ed è quindi opportuno che la sua alimentazione sia più equilibrata possibile. La carenza di calcio o di vitamina D3 può causargli malformazioni agli arti o al dorso.

Carattere e impieghi del Basset Hound

Caratterialmente il Basset Hound è un cane eccezionale: dolce, moderato (né vivace, né timido) e assolutamente devoto al padrone.

In passato il Basset Hound, come suggerisce la classificazione, era utilizzato principalmente impiegato come cane da caccia soprattutto ad animali da tana per la sua eccezionale abilità nel seguire le tracce e le ridotte dimensioni.

Oggi, dato il carattere, lo si preferisce come cane da compagnia che ama molto camminare, cosa importante perché, come detto ma soprattutto se tenuto in casa, tende a diventare un po’ pigro e quindi ad appesantirsi.

3 marzo 2014
Lascia un commento