L’Austrian Pinscher, Osterreichischer Pinscher nella lingua originale, Pinscher Austriaco a pelo raso in italiano, è una razza canina che viene, chiaramente, dall’Austria anche se su questo punto molto si discute in quanto le origini non sono ben definite. Riconosciuto e classificato dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 2, quello dei cani di tipo pinscher, schnauzer, molossoide e cani bovari svizzeri.

Selezione e aspetto dell’Austrian Pinscher

Molti studiosi sostengono che assomigli molto al Pinscher Tedesco, sia morfologicamente e caratterialmente, similitudine accentuate anche dalla vicinanza dei rispettivi Paesi di origine.

L’Austrian Pinscher è un cane di piccola-media taglia, risulta essere molto ben proporzionato e con giusti rapporti, presenta una testa a forma di pera terminante con un tartufo ben evidente. Le orecchie sono triangolari e appuntite, la coda, di solito portata arrotolata, è di media lunghezza.

Il pelo è corto o di lunghezza media, liscio e di colorazione dorata, bruno-gialla, rossa o nera con frequenti macchie bianche lungo tutto il corpo. Differisce dal parente tedesco per il pelo, il colore e le proporzioni.

Carattere e impieghi dell’Austrian Pinscher

L’Austrian Pinscher veniva spesso impiegato come cane da caccia ma oggi è soprattutto impiegato, nonostante le ridotte dimensioni, come cane da guardia.

Quando opera per la difesa dei familiari e del proprio territorio può risultare un cane aggressivo. È adatto alla vita d’appartamento e per questo risulta un piacevole cane da compagnia, adora gli spazi aperti anche perché in possesso di una buona resistenza alle basse temperature.

In generale gode di buona salute e difficilmente si ammala, per queste caratteristiche non necessita di grandi attenzioni e cure.

12 marzo 2014
Lascia un commento