L’Ainu Ken è un cane autoctono dell’Isola di Hokkaido, in Giappone, la razza è riconosciuta e classificata dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 5, quello che cani di tipo spitz e di tipo primitivo.

Storia e aspetto dell’Ainu Ken

Secondo esperti e appassioni del settore l’Hokkaido, nome con il quale l’Ainu Ken è conosciuto in Giappone, deriverebbe dai cani che nel XII secolo accompagnarono gli emigranti dall’Isola di Honshu a quella di Hokkaido per l’appunto.

L’Ainu Ken è un cane di media taglia, ben proporzionato e con una struttura muscolo-scheletrica di buona costituzione, molto resistente che si adatta perfettamente ai climi più rigidi.

Il cane ha il tipico aspetto delle altre razze che vengono dal Giappone, presenta quindi un rapporto fra altezza al garrese e lunghezza del corpo pari a 10/11, ha una testa che può essere considerata larga e presenta i caratteri sessuali secondari molto accentuati.

Il corpo è ricoperto da un manto il cui pelo è ruvido e dritto con un sottopelo morbido e denso, le colorazioni ammesse sono: il sesamo (pelo rosso fulvo, con punte nere), rosso, striato, nero, nero e focato, rosso e il bianco.

Carattere e impieghi dell’Ainu Ken

Gli esemplari di questa razza sono fedeli, intelligenti e dotati di una grande dignità, sono, inoltre, cani molto coraggiosi, aspetto questo derivato da quello che era il loro impiego principale una volta giunti sull’Isola di Hokkaido: caccia all’orso e ad altri animali di grossa taglia, il lungo impiego in questa direzione ne ha fatto un eccellente cane da caccia.

Può risultare anche un piacevole cane da compagnia, infatti non ha problemi ad adattarsi alla vita in famiglia, anche in casa e in presenza di bambini.

3 marzo 2014
Lascia un commento