L’Affenpinscher è un cane sulle cui origini, come per molte altre razze, esistono più ipotesi. È comunque riconosciuto e classificato dalla F.C.I. come cane da compagnia (Gruppo 9).

Origine e selezione dell’Affenpinscher

Uno dei pochi dati certi è la regione che è sicuramente germanica mentre più dubbi esistono per la selezione anche se l’ipotesi più accreditata è quella che indica nel Griffoncino Belga il suo progenitore.

Aspetto dell’Affenpinscher

Il cane è di piccole dimensioni, appartiene alla famiglia dei molossoidi, il corpo è ricoperto da pelo irto e riccio. La caratterisitca principale dell’Affenpinscher è il muso, i cui tratti ricordano quelli di una scimmia, che presenta grandi baffi.

Il colore più ambito tra gli allevatori e gli appassionati è il nero puro, vi sono poi diverse varianti che arrivano fino al grigio. L’Affenpinscher è alto al massimo 28 cm e si aggira su un peso di max 3-4 kg.

Carattere e impieghi dell’Affenpinscher

Come detto, è un cane da compagnia dal carattere espansivo ed affettuoso, adora viaggiare e passeggiare con il proprio padrone ma è anche un formidabile cacciatore di roditori e piccoli animali, abile nello stanare i conigli e nel disperdere i volatili.

L’Affenpinscher è indipendente ma molto obbediente.

All’occorrenza può essere un anche un ottimo cane da guardia.

28 febbraio 2014
Lascia un commento