Cani vestiti da uomini in Cina: ecco perché

In Cina esiste una tradizione davvero particolare e riguarda la presenza di un cane. È un’usanza locale, celebrata dalla popolazione Miao del villaggio di Jiaobang, nella zona di Guizhou. L’animale viene trasportato sopra una speciale sedia di legno intarsiato, indossando abiti umani con tessuti ricamati ed eleganti. Una tradizione annuale, un festeggiamento molto importante per questo villaggio, che riesce a ricavarsi una spazio anche dal punto di vista mediatico. Non a caso il South Morning China Post ha parlato dell’evento, e la notizia è stata ripresa da molti quotidiani internazionali come Il Telegraph.

La festività è nota come “The Dog Carrying Day Festival” e vede la popolazione locale impegnata a trasportare l’animale con l’aiuto di due lunghe canne di bambù, utili a sorreggere la seduta di legno.

=> Scopri il festival della carne di cane in Cina


Il cane, vestito con abiti locali e con un cappellino di stoffa, pare godersi il momento di forte attenzione. I presenti, così attrezzati, attraversano un fiume di zona nella parte più bassa. Lanciandosi l’acqua con ciotole e altri accessori. Un momento di pura felicità ma anche di grande gratitudine, per onorare la tradizione e la leggenda legata alla festività.

=> Scopri la politica del cane unico in Cina


Secondo i racconti del posto, i primi abitanti della zona furono salvati proprio da un cane, che li condusse ormai stremati e assetati presso una fonte d’acqua. Questo permise alla popolazione di sopravvivere alla sete, favorendo così la crescita del villaggio stesso. Una tradizione importante in una nazione così vasta dove, ancora oggi, i cani sono al centro di molteplici interessi. Il primo tra tutti quello alimentare, come dimostra annualmente il festival di Yulin. Celebrazione molto nota dove moltissimi cani perdono la vita e diventano cibo da servire e gustare. Una realtà che si scontra con l’attenzione e la cura dimostrata dalla popolazione Miao.

7 settembre 2017
Fonte:
Lascia un commento