Si sa: il cane è il migliore amico dell’uomo, in particolare perché dona amore e fedeltà. Ma che fosse anche un ottimo compagno di shopping è una vera sorpresa. Chi adora girare per negozi, per acquisti e spese, spesso preferisce la vicinanza di Fido al compagno o alla compagna di vita. Ben sei italiani su dieci predilige la presenza del cane, incentivati probabilmente dalla pazienza del quadrupede e dal mancato giudizio che rendono la passeggiata più godibile e soddisfacente.

>>Scopri come trovare un pet-sitter

A fornire questi numeri è un’indagine commissionata da Neinver, una delle società immobiliari internazionali presente in Italia con Castel Guelfo e Vicolungo e The Style Outlets. Secondo i dati l’87% degli italiani considera il cane un membro effettivo della famiglia, mentre il 60% lo preferisce per lo shopping. Di questi l’84% conferma di portare con sé il cane dentro i negozi e il 36% lo fa abitualmente. La prerogativa che accomuna tutti è la scelta di posti e megastore dove il cane è ben accetto, dove la sua presenza non è osteggiata.

Gli outlet sono i luoghi preferiti per gli acquisti, quelli considerati più accoglienti nei confronti della presenza di un cane. A seguire i negozi, gli alberghi, le spiagge, i centri commerciali, i bar e i ristoranti. Ancora oggi, nonostante tutto, l’accesso a Fido è spesso vietato. Forse anche a causa del comportamento di qualche proprietario, poco attento alle esigenze del proprio amico.

>>Leggi del divieto dei cani nei negozi

L’ideale, per favorire lo shopping e al contempo la passeggiata, sarebbe quello di implementare un servizio ulteriore per Fido. Come ad esempio fornire ciotole con acqua e sacchetti e palettine per i bisogni. Magari anche un’area di sgambo, una zona per il pet-sitting o aree di toelettatura, dove poter lasciare il cane per farlo riposare in attesa del ritorno del proprietario.

3 giugno 2013
Fonte:
Lascia un commento