Arriva l’estate e si ripresenta la terribile problematica annuale degli abbandoni, molti i proprietari che preferiscono liberarsi del compagno a quattro zampe pur di andare in vacanza. Una scelta crudele e drammatica, che spesso incide sulla vita dell’animale stesso. Complice anche la crisi, sono molte le famiglie che decidono per una soluzione così drastica e al contempo illegale. Per arginare questa problematica è nata Dogalize, l’applicazione recuperabile da Google Play e dall’App Store ed è il primo social network dedicato ai possessori di cani.

L’iniziativa nasce in tandem con il progetto PortiAMOli con noi, realizzata dalla onlus Balzoo (Banco Alimentare Zoologico) con la Regione Lombardia, la provincia di Milano e l’Associazione medici veterinari. Un progetto molto importante che vuole tracciare una linea di confine nei confronti degli abbandoni e della sofferenza provocata agli animali. La stessa onlus Balzoo si occupa da tempo di affiancare quelle famiglie con gravi difficoltà economiche, fornendo loro cibo, viveri e visite mediche per gli animali di casa. Un supporto ulteriore per chi fatica ma non vuole separarsi dall’amato cane.

Dogalize, presentata allo Smau 2013 e ora operativo, comprende giochi e attività ludiche per il divertimento dei proprietari, quindi un servizio importante per la geolocalizzazione degli alberghi e delle spiagge aperte ai cani.

Vista la necessità di accogliere e accudire i propri amici, le applicazioni a loro rivolte sono in crescita, da quelle per realizzare un autoscatto a quelle di pittura per gatti. Non possono mancare quelle ludiche dedicate alla cattura delle prede come Catch The Mouse, dove un simpatico topolino laser cercherà di sfuggire alla presa del vostro micio. Il felino dovrà toccare lo schermo cercando di acchiappare più roditori possibili. Quindi app da spartire con il proprietario e giardini virtuali pieni di insetti e uccellini, oppure laghetti ricchi di pesciolini che nuotano veloci. Le attrazioni sotto forma di applicazione sono infinite, completandosi di effetti sonori accattivanti come il suono delle crocchette tanto amate.

13 giugno 2014
Fonte:
Lascia un commento