Un supporto importante ed emotivamente utile, quello messo in atto dal cane Tanlaw Millie, un esemplare di undici anni di Cockapoo o Spoodle. Il quadrupede è un animale di supporto assunto dalla University of Buckingham in Inghilterra, come sostegno per gli studenti contro l’ansia e la depressione. L’ateneo ha deciso di acquistare il cane dopo aver vagliato gli studi condotti dal Department of Education, che hanno evidenziato come molti studenti soffrano visibilmente di stress, ansia e depressione. Accarezzare un quadrupede favorisce la riduzione di questa condizione, riportando i livelli a valori accettabili.

L’animale porta il nome di uno degli edifici dell’università e da tempo vive in pianta stabile nella struttura. Da quando è giunto, molti allievi e frequentatori dell’ateneo hanno potuto godere della sua presenza, passando del tempo di qualità in sua compagnia. Tra coccole e carezze, la simpatica Tanlaw Millie ha permesso una svolta positiva nella vita di molti di loro e, in particolare, dimezzando i loro livelli di angoscia. Secondo le ricerche, accarezzare un cane permette l’aumento di ossitocina, ovvero l’ormone che gestisce il cortisolo e riduce l’ansia e l’angoscia, quindi i livelli di stress.

=> Scopri la razza Cockapoo


Come sostiene anche Sir Anthony Seldon, University of Buckingham Vice-Chancellor, ogni struttura di questo tipo dovrebbe garantire la presenza di un quadrupede di affezione. Non c’è nulla di più piacevole di un cane che ama ricevere coccole, oppure che si acciambella sulle gambe scodinzolando di gioia. Molti studenti, una volta tornati in Università, sono costretti a lasciare a casa i loro amici a quattro zampe. La presenza dell’amico di sempre potrebbe aiutarli a superare i momenti di stallo o di paura legati agli esami, divenendo al contempo un toccasana contro queste problematiche che agiscono sulla mente. Lo stesso Sir Anthony Seldon rimarca un aumento delle difficoltà di questo tipo, a fronte di una giovane età, che spesso sfociano in forti stati depressivi. La soluzione è alla portata di tutti: un cane in Università potrebbe garantire solo esiti positivi.

11 ottobre 2016
Fonte:
Lascia un commento