Cani: scoperto legame tra alcuni ortaggi e malattie al cuore

Alcuni ingredienti contenuti nei cibi per cani potrebbero essere responsabili di pericolose patologie cardiache. È quanto sostiene la Food & Drug Administration (FDA), l’organismo statunitense che analizza la composizione chimica di alimenti, farmaci e altri prodotti umani e animali prima dell’immissione sul mercato.

La FDA negli ultimi tempi ha indagato il possibile collegamento tra alcuni ortaggi e legumi presenti nei prodotti alimentari per cani – tra cui patate, lenticchie, fagioli e molti altri – con la cardiomiopatia dilatativa canina. Si tratta di una patologia che comporta la dilatazione dei ventricoli del cuore del cane, riducendo la capacità dell’organo di pompare sangue e portando, sulla distanza, all’insufficienza cardiaca e spesso alla morte. L’idea di indagare l’alimentazione è sorta perché, negli ultimi anni, la malattia si è presentata con una certa frequenza anche in razze di quadrupede non predisposte geneticamente per la comparsa del disturbo.

=> Scopri perché gli esperti sono contrari alla dieta raw per cani


Patologia tipica dei cani di grande stazza, quali i Terranova, ultimamente si registrano molti casi anche nei Labrador, negli Shih-Tsu e nei Bulldog, tutti esemplari non geneticamente inclini a sviluppare questo disturbo. I ricercatori hanno quindi rilevato come la presenza della malattia in questi quadrupedi sia direttamente proporzionale al consumo, all’interno della loro dieta, di alimenti a base di patata, lenticchie, fagioli e molti altri legumi.

=> Scopri la dieta corretta per i cani anziani


Sebbene ulteriori studi serviranno per comprendere se questa ipotesi sia effettivamente fattibile, la FDA ha richiesto a tutti i consumatori di segnalare, tramite i loro veterinari, la presenza di animali non geneticamente predisposti ma ugualmente malati. A oggi, non esistono simili allarmi a livello europeo, né preoccupazioni particolari per l’alimentazione canina. Quest’ultima, tuttavia, dovrà essere sempre concordata con il medico veterinario: è importante, infatti, che il cane possa aver accesso a una dieta sana e perfettamente equilibrata.

16 luglio 2018
Fonte:
Lascia un commento